EMVision sta sviluppando il proprio scanner portatile per l’ictus

EMVision sta sviluppando il proprio scanner portatile per l’ictus

EMVision Medical Devices, produttore di imaging medico, sta sviluppando il proprio innovativo scanner cerebrale portatile.

Lo scanner di prima generazione dell’azienda, che utilizza tecniche di imaging a microonde per rilevare gli ictus sul posto di cura, è in fase di test clinici.

Ora una società di Brisbane ha assemblato un prototipo avanzato di 28 antenne del suo scanner per casco ultraleggero di seconda generazione (nella foto) progettato per l’impiego in ambulanze terrestri e aeree.

Le cuffie Gen 2 pesano meno di 10 kg e possono essere trasportate al paziente dai primi soccorritori utilizzando uno zaino.

L’array di 28 antenne è progettato per fornire una copertura completa del cervello in un’unica scansione.

Una membrana in silicone riutilizzabile ma sostituibile con materiale conduttivo collega le antenne alla testa. Il mezzo di accoppiamento viene sostituito dopo ogni scansione, fornendo a EMVision un potenziale reddito continuo oltre alle vendite delle apparecchiature.

Gli algoritmi principali in fase di sviluppo per il dispositivo Gen 1 dell’azienda saranno adattati per il sistema Gen 2.

EMVision aveva precedentemente annunciato risultati promettenti da uno studio su pazienti relativo al suo algoritmo di rilevamento dell’ictus emorragico.

Lettura approfondita:
EMVision entra in una nuova fase beta per il rilevamento dell’ictus
Risultati promettenti di EMVision dall’imaging dell’ictus
Sfoglia la copertura di @AuManufacturing sui dispositivi medici EMVision qui.

Immagine: Dispositivi medici EMVision

READ  Google rilascia Android 12 QPR Beta 3; L'aggiornamento risolve i principali bug della fotocamera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *