Dopo la seconda interruzione in 5 giorni..Facebook si scusa con gli utenti

Facebook si è scusato con gli utenti per l’interruzione di due ore dei servizi venerdì, accusando la seconda interruzione mondiale in una settimana di un’altra interruzione durante una modifica delle impostazioni.

La società ha confermato che la sua piattaforma di social network “Facebook” e le applicazioni “Instagram”, “Messenger” e “Workplace” sono state interessate dall’ultima interruzione.

“Ci scusiamo sinceramente con tutti coloro che non sono stati in grado di utilizzare i nostri prodotti nelle ultime due ore – ha dichiarato in una nota -. Abbiamo risolto il problema e ora tutto dovrebbe tornare alla normalità”.

Nell’ultima interruzione, gli utenti non sono stati in grado di caricare la home page sull’applicazione Instagram, mentre altri non sono riusciti a inviare messaggi tramite l’applicazione Facebook Messenger.

Ancora una volta, gli utenti hanno fatto ricorso a Twitter per diffondere barzellette e ridicolizzare la seconda interruzione dei servizi di Facebook durante la scorsa settimana.

(espressivo)

Le interruzioni del servizio due volte in pochi giorni hanno aggiunto pressione su Facebook, dopo che un ex dipendente della società è stato trasformato in una spia e la società è stata accusata domenica. Mettere i profitti al di sopra della lotta contro l’incitamento all’odio e la diffusione della disinformazione.

L’interruzione è arrivata venerdì sera, giorni dopo che il gigante dei social media ha subito un’interruzione di sei ore, lunedì, come centinaia di Milioni di utenti hanno accesso a Facebook, Instagram e WhatsApp.

READ  Amazon sta aggiornando l'app Alexa per iOS per supportare il cambio di modalità chiaro / scuro e funzionalità di tipo dinamico

In un post di scuse, il vicepresidente della gestione delle infrastrutture di Facebook Santosh Janardhan ha affermato che l’interruzione dei due è dovuta a “cambiamenti delle impostazioni” su Facebook. Router che coordinano il traffico di rete tra i data center.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *