Cronometrato. A Milano, un’escape room sulle icone del design

Cronometrato.  A Milano, un’escape room sulle icone del design

L’ADI Museo del Design e il Circuito Lombardo dei Musei del Design hanno lanciato un gioco più che una mostra, un’immersione nella storia del design italiano, con l’obiettivo di avvicinare alla cultura un pubblico vasto e nuovo. Manuale.

La famosa macchina da scrivere Olivetti, Lettera22la lampada Eclisse di Vico Magistretti, il Bollitore 9091, il famoso bollitore disegnato per Alessi… Questi oggetti emblematici del design italiano compongono (tra gli altri) il viaggio di Clocked, This is not an escape room, sulla storia del design. La nuova divertente mostra è ospitata nei sotterranei dell’ADI Milanese Design Museum dal 4 al 29 ottobre 2023.

La mostra-gioco inaugura un nuovo modo interattivo, divertente ed esperienziale per ammirare e conoscere il mondo del design e i suoi protagonisti. In accordo con le tendenze più attuali che vedono il game design come strumento culturale, il piano interrato del museo è arredato con sedici tra i più famosi oggetti di design Made in Italy, delimitando un campo da gioco suddiviso in postazioni, in cui è invitato il pubblico dei giocatori per scoprire la storia del design italiano attraverso un viaggio divertente e investigativo che procede attraverso indizi da interpretare e misteri da svelare.

tel. Alessandra Fuccillo

Lo schema di gioco – studiato attentamente da Marta Palvarini, curatrice del progetto, con il suo team – si svolge su una timeline che guida per mano i giocatori attraverso la storia degli oggetti di design Made in Italy.
Si può arrivare alla fine della storia solo rispondendo esattamente a tutti gli enigmi: ogni risposta corretta porta alla rivelazione del passo successivo e alla possibilità di arrivare alla fine del percorso. Alla ricerca dei numerosi indizi nascosti – a volte fuorvianti – presenti in ogni stazione, il pubblico-giocatore potrà tornare alle stazioni precedenti, osservare e toccare gli indizi, interagire con gli oggetti presenti.

READ  L'Italia ha ancora la possibilità di giocare il Mondiale

Il percorso di gioco si svolge in squadre di massimo dieci persone che possono presentarsi al museo già formate o formarsi sul posto. Il progetto incoraggia l’uso collettivo dello spazio museale in contrapposizione a esperienze più solitarie e individuali.

Il gioco non finisce con l’esperienza all’ADI Design Museum! Si incoraggia il pubblico a passare a una fase successiva: ogni partecipante riceverà una scheda personalizzata da completare entro il 17 dicembre con tre “missioni” in altri 14 musei e archivi museali del Circuito Lombardo.
Una volta completata la mappa e risolti gli enigmi, i giocatori riceveranno una misteriosa “cartolina dal futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *