Covid, il regime post-ricovero e per i sintomi a domicilio: i consigli degli specialisti

Proteine ​​per costruire muscoli, fibre per sostenere il sistema immunitario ed erbe per prevenire la perdita del gusto. Gli specialisti del gruppo San Donato, che comprende diversi ospedali privati ​​in Italia, ne hanno elencati alcuni indicazioni nutrizionali per pazienti guariti di Covid-19 dopo l’ammissione, o per soggetti paucisintomatici trattati a casa.

Covid, la dieta post-ricovero e per i sintomatici a casa: le proteine

Nell’opuscolo dedicato sviluppato dai medici, l’importanza di una dieta equilibrata e i principi della dieta mediterranea per ridurre lo stato infiammatorio, mantenere attivo il sistema immunitario e consentire il recupero della massa muscolare.

La dieta suggerisce innanzitutto di aumentare ilapporto proteico giornaliero consumare una fonte di questo tipo ad ogni pasto:

  • carni, due volte a settimana, prediligendo le carni bianche, limitando i salumi a meno di una volta ogni sette giorni (e i formaggi non più di una volta).
  • legumi, favorendo una graduale “riabilitazione” per chi non è abituato, a partire da dosi minime, ma costantemente e quotidianamente.
  • pesce tre volte a settimana, variando le tipologie.
  • uova due volte a settimana

Covid, la dieta post-ricovero e per i sintomi a casa: i carboidrati

Oltre ad una particolare attenzione al consumo di proteine, in particolare per ricostituire il tono muscolare dopo un periodo a letto, gli specialisti consigliano di mantenere una fonte di carboidrati (pasta, riso o pane o altri cereali), preferibilmente cereali integrali e integrali (riso integrale, farro semigreggio, orzo semigreggio, ecc.). Ma per “limitare il consumo di farine raffinate e zuccheri semplici a rapido assorbimento che inducono un aumento della glicemia e un aumento dell’infiammazione”.

Covid, la dieta post-ricovero e per i sintomi a casa: le fibre

Il contributo di fibra alimentare, in ragione di almeno 25 grammi al giorno, indispensabili per sostenere la funzione intestinale e riequilibrare la flora batterica, che agisce rafforzando il sistema immunitario e riducendo lo stato infiammatorio.

READ  6 Nazioni 2021. Magne vedrebbe una terza fila senza Charles Ollivon contro l'Italia?

Covid, la dieta post-ricovero e per i sintomi a casa: i grassi

Gli esperti spiegano come, in una dieta equilibrata, i grassi non devono superare il 25-35% fabbisogno energetico e come prediligere i grassi insaturi antinfiammatori contenuti nell’olio extravergine di oliva, pesce, frutta secca e semi oleosi.

Covid, la dieta post-ricovero e per i sintomatici a casa: frutta e verdura

Inoltre, il consiglio di consumare almeno è ancora valido 5 porzioni di frutta e verdura ogni giorno ed in particolare il manuale recita “2 porzioni da 150 g di frutta e 3 porzioni da almeno 200 g di verdura, sia cotte che crude” anche come condimento.

Infine, non sottovalutare l’utilità dei sapori a base di spezie ed erbe aromatiche, contenente anche sostanze antinfiammatorie: le spezie possono essere utili per ridurre disgeusia e anosmia (cioè perdita o riduzione del gusto e dell’odore), spesso presenti nelle persone Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *