Come funzioneranno ristoranti e luoghi di intrattenimento – JMC in dettaglio in

Da oggi, ristoranti, luoghi di intrattenimento e centri di intrattenimento operano in un nuovo sistema. I centri ricreativi all’aperto e al coperto sono operativi da oggi, venerdì 16 luglio 2021, solo come spazi puri, cioè esclusivamente per vaccinati o ammalati negli ultimi sei mesi, e solo con clienti seduti nell’85% delle spazio.

In particolare, secondo la decisione ministeriale congiunta pubblicata tempo fa, i centri ricreativi all’aperto e al chiuso (centri musicali, club) funzioneranno esclusivamente con vaccinazioni e pazienti, all’85% di pienezza e solo in posizione seduta. Le aree ricreative all’aperto lavoreranno esclusivamente con persone vaccinate e malate, anche con una pienezza dell’85%.

La pienezza dell’80% è fornita esclusivamente a persone vaccinate e malate da JMC per campi aperti e chiusi dove è obbligatorio l’uso della maschera. I minori verranno con una dichiarazione di autotest dei genitori.

Ingresso con certificato di vaccinazione o malattia

Al momento dell’ingresso nel centro, i clienti devono presentare un Certificato di vaccinazione o un Certificato di malattia (rilasciato 30 giorni dopo il primo test positivo e valido fino a 6 mesi successivi) in formato cartaceo o elettronico, tramite telefono cellulare, al fine di un rappresentante dell’azienda per verificarlo elettronicamente Attraverso l’applicazione speciale Covid Free GR oltre a un certificato di identità (tessera della polizia, passaporto, patente di guida).

I clienti sono tenuti a indossare una maschera durante il periodo di attesa, così come i dipendenti a indossare durante il loro lavoro.

Ad ogni tavolo è consentito un massimo di 10 persone, mentre vengono applicate le misure generali per mantenere le distanze tra i posti a tavola e le norme igieniche.

È interessante notare che i cantanti e i ballerini professionisti rimangono sulla strada giusta durante la loro esibizione e non si mescolano con il pubblico.

READ  Sei Nazioni 2021: classifica, calendario e orari d'inizio

Soprattutto nel caso di spazi interni, è necessario pubblicare in documento o in formato digitale il numero massimo di persone ammesse all’interno dello spazio.

multe

E’ stata inoltre annunciata nei giorni precedenti, nella prima violazione, una multa di 2.000 euro e 7 giorni di sospensione per un negozio di meno di 200 mq e 5.000 euro per spazi superiori a 200 mq e 7 giorni di sospensione.

Nel secondo reato tutti i 10.000 euro e 15 giorni di arresto e nel terzo reato revoca temporanea della patente per 60 giorni.

Vaccinazioni: la prossima settimana Legislazione obbligatoria

Intanto, entro la prossima settimana, verrà alla ribalta la normativa sull’obbligo di vaccinazione dei lavoratori nelle professioni, annunciata lunedì scorso.

Secondo i funzionari del governo, la legislazione definirà le aree di obbligo, mentre il datore di lavoro avrà il diritto di sapere quali dipendenti vengono vaccinati.

Allo stesso tempo, nella sospensione del lavoro non sarà previsto il licenziamento e non vi sarà alcun periodo di validità per la sospensione. Inoltre, secondo le stesse informazioni, ci sarà una disposizione che dettaglia la vaccinazione con il consiglio di disciplina statale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *