ANDUZE Un giovane Alissien lancia la “Grinta Cup”, un nuovo torneo che riunisce l’élite del calcio

ANDUZE Un giovane Alissien lancia la “Grinta Cup”, un nuovo torneo che riunisce l’élite del calcio

Nathan Clement, 24enne di Alesia con la passione per il calcio e il marketing, si prepara a rilanciare la Grinta Cup, un torneo di alto profilo che riunisce l’élite del calcio Andews nel corso di due settimane. Attese in particolare Roma, Juventus e Olympique de Marseille.

Ha solo 24 anni, è ancora uno studente e un’anima davvero imprenditoriale. Nathan Clement, nativo di Alice, non è stato pigramente costruendo un curriculum che è già nel calcio. Attuale manager “giovanile” dell’SC Anduze e assistente della prima squadra senior, titolare di una licenza STAPS “allenatore sportivo”, attualmente un master in marketing sportivo a Montpellier, ha viaggiato come giocatore nella maggior parte dei club circostanti.

Di recente, la rotazione della pagaia da cinque palloni di Mam prospera di più come educatrice. Nathan Clement è un Certified Football Coach (BMF) e ha allenato in particolare all’AS Rousson e all’OAC. Per amore del calcio ne fondò un’altra denominata Grinta Academy, una struttura di sviluppo dedicata ai giovani calciatori.

Nathan Clement, impaziente di una battaglia con la Grinta Cup. • Corentín Miguel

In collaborazione con il suo attuale club, il comune ospitante di Anduze e Alice Aglou, lo studente riunirà presto l’élite del calcio francese – e molto altro – allo Stade de l’Englas. Perché dopo aver organizzato a settembre 2022 un torneo elite che ha avuto un valore di “prova”, Alesian è al timone della prima edizione della Grinta Cup.

Trova facilmente un nome. “Nella mia squadra precedente, uno dei genitori era a bordo campo a gridare sempre ‘La Grinta’”Ricorda l’organizzatore. “Grinta”, in altre parole “volontà”, “impegno”, “determinazione”, è un valore fondamentale nel calcio moderno. “Mi rappresenta anche. Cerco sempre di andare avanti. Di investire me stesso al 100% nei progetti”Aggiunge Nathan Clement.

Le migliori band del sud della Francia

Con una rete impressionante in campo, il suo cognome ha convinto, con il suo progetto, 70 squadre (32 squadre U8, 24 squadre U10, 24 squadre U11) a prendere parte alle qualificazioni che si svolgeranno il 29 e 30 aprile, anche 1 maggio. Dopo due settimane, il 13 e 14 maggio, si terranno le fasi finali, alle quali si qualificano automaticamente i bambini dell’Andozy Host Club.

Un’occasione per quest’ultimo che si sfiderà contro una quindicina di club professionistici, tra cui AS Monaco, OGC Nice, Olympique de Marseille, TFC, AF Rodez e Paris FC. Oltre a queste prestigiose squadre, quattro club europei si sono qualificati direttamente per la fase finale: Roma (Italia), Juventus (Italia), Torino (Italia) e FC Servette (Svizzera).

Per onorare la reputazione dei suoi ospiti, la persona che ha sviluppato il lato organizzativo dello sport grazie a un allenamento di due mesi con i professionisti del Nîmes Olympique non lascerà nulla al caso. “Il municipio di Anduze offre spazio per i pasti. L’agglomerato di Alès ci aiuta molto, soprattutto fornendo veicoli e attrezzature”L’educatore sportivo si rallegra, sapendo benissimo che l’evento accadrà “promuovere il settore”.

Mettili in termini di calcio professionistico.

Pochi giorni prima dell’inizio della Feria de l’Ascension, due hotel nel centro della città di Alès accoglieranno i giocatori e i membri dello staff dei quattro club europei, mentre gli altri saranno ospitati nei campeggi di Anduze e dintorni. Per tutta la durata del torneo, grazie all’impegno di diverse aziende partner locali, tra cui MS Rénovation, il giovane ha mantenuto i servizi degli arbitri ufficiali. “Se vogliamo che tutto accada nel miglior modo possibile, allora dobbiamo.”giustificare.

Inoltre, la partnership con l’applicazione UFT su cui verranno pubblicati in diretta i risultati delle partite, consentirà ai genitori di seguire da remoto le gesta del/dei figlio/i. Diehard, Nathan Clement prevede di installare un’area mista vicino all’uscita dello stadio in modo che i bambini piccoli possano intervistare dopo le partite. “Voglio davvero metterli nelle condizioni del calcio professionistico. Per il fine settimana il loro sogno si avvererà”Anduzo-Alesian avverte. Finalmente: “Quando saranno più grandi, penso che ricorderanno questo torneo ad Andrews contro queste squadre”.

Corentín Miguel

READ  Vincitore di Miami, Daniil Medvedev vince il suo primo Masters 1000 in quasi due anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *