Un giornalista italiano parla dell’ascesa della Juventus |

TORINO, ITALIA – 01 APRILE: Danilo e Federico Gatti della Juventus festeggiano dopo la Serie A partita tra Juventus e Hellas Verona allo stadio Allianz il 1 aprile 2023 a Torino, Italia. (Foto di Valerio Benicino/Getty Images)

Massimo Giletti è un giornalista e conduttore televisivo italiano. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, ha parlato della recente ascesa della Juventus e dei suoi risultati. Dai un’occhiata ad alcune delle sue dichiarazioni in questo articolo.

L’ascesa della Juventus:

Grazie a Massimiliano Allegri. È riuscito a convincere il gruppo a lavorare sodo e a restare uniti nonostante tutto. Questa non è un’impresa da poco con i ragazzi di oggi, spesso fantasiosi mercenari venuti da lontano. Non sorprende che i risultati siano arrivati ​​concentrandosi su giovani nostrani come Fagioli. Spero che questa sia la strada del futuro, la grande Juventus del passato aveva una forte base italiana. »

partita importante?

Sono ancora una squadra molto forte, soprattutto nelle coppe. I nerazzurri non hanno avuto la giusta continuità mentale in campionato, ma con Inzaghi ci hanno già battuto in finale di Coppa Italia e Supercoppa. Alta tensione? Sempre. Juventus Per me è più importante del solito. La Coppa Italia è l’obiettivo più vicino per i pochi rimasti in quella che considero una delle peggiori stagioni di sempre. »

stagione complicata:

Non dimentico come siamo usciti dalla Champions League, la vergognosa sconfitta in Israele o il doppio ko contro il Monza. E poi c’è il problema del fuori campo… ogni tifoso bianconero si chiede chi ci va oggi. E temo che il nostro futuro dipenda anche da ciò che accade nei tribunali. Inoltre, temo che la proprietà voglia in qualche modo recuperare l’importo investito negli ultimi anni. Exor ha iniettato quasi 1 miliardo di euro. »

READ  Solo ... Obamayang non è stato sprecato - tre volte il vantaggio dell'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *