Marcello Bombardi firma la terza salita di “Lapsus”, il primo 9b in Italia! PlanetGrimpe

Dopo mesi di lavoro, Marcello Bombardi ha appena concluso il suo grande progetto del momento: “Lapsus” 9b.

Il 2 novembre 2015 è stato rilasciato Stefano Ghisolfi “Periodo” un collegamento a tre vie estremo, per un totale di 50 movimenti senza alcun riposo tra di loro. L’italiano ha valutato questa nuova linea di 9b, che l’ha resa la via più difficile di tutta Italia. Due anni dopo, Adam Ondra ha eseguito la prima prova, descrivendo questo percorso come “un 9b facile”.

Ora tocca a Marcello Bombardi ritagliare il canale “Lapsus”. Il climber italiano, che ha una dozzina di 9a al suo attivo, non aveva mai ancora investito così tanto sulla stessa via.

Lo scorso autunno, dopo un proficuo viaggio a Flatanger e grazie a un po ‘di tempo a disposizione per un inverno che si preannunciava povero di gare e viaggi all’estero, ho deciso di fare di “Lapsus” il mio progetto a lungo termine. Ma non pensavo che ci sarebbe voluto così tanto tempo 😅 Troppo tempo perché la mia tolleranza mentale tentasse sempre la stessa strada.

È stata una lunga avventura. Non mi ero mai investito così tanto sulla stessa strada. E lei mi ha messo alla prova. Dalla mia convinzione di poterla incatenare velocemente, al cambio di metodo troppo spesso per trovare il più efficace, all’avvicinamento alla falesia con le ciaspole ai piedi e mezzo metro di neve per sfruttare gli ultimi giorni della stagione invernale, alla caduta più volte in alto, cadendo sullo stesso movimento, alla perdita di motivazione a causa del dolore cutaneo causato da questa roccia molto abrasiva, di finire con il vassoio finale sotto gli occhi senza poterlo fare l’afferrare e tenerlo premuto fino a ieri, quando finalmente ho potuto fare l’ultima mossa e agganciare la catena. “

Per quanto riguarda il rating, Marcello ammette di dubitare del rating di 9b. Infatti, se al momento della salita, Stefano Ghisolfi aveva liberato la via senza sosta, Marcello ha riscontrato un inceppamento al ginocchio, che gli ha permesso di diluire poco prima dell’ultimo gradino difficile, che potrebbe far cadere la classifica.

Mentre lavoravo la via, ho trovato e utilizzato un ingorgo al ginocchio che consente un po ‘di recupero prima di attaccare l’ultimo gradino del masso. Non è facile mantenere la tensione e alleggerirsi in questa posizione, soprattutto rientrando dal basso con una gamba stanca, ma credo che possa togliere il punteggio pieno di 9b.

Comunque quello che più conta per me è l’esperienza e la lotta contro questo percorso. Mi ha sfidato e mi ha insegnato molto e lo rifarei, con o senza la b. “

READ  misure sanitarie più pesanti nei Paesi Bassi e in molti altri paesi europei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *