Andrey Rublev, sesto nella classifica mondiale, è stato nettamente eliminato dall'italiano Matteo Arnaldi al terzo turno

Andrey Rublev, sesto nella classifica mondiale, è stato nettamente eliminato dall'italiano Matteo Arnaldi al terzo turno

Il giocatore russo ha perso venerdì in tre set contro un avversario più esperto che ha raggiunto gli ottavi di finale al Roland Garros per la prima volta e solo alla sua seconda apparizione.

France TV – Redazione sportiva

pubblicato

aggiornare


Tempo di lettura: 1 minuto

Il russo Andrey Rublev è completamente sconvolto durante il terzo round del Roland Garros, perso contro l'italiano Matteo Arnaldi, il 31 maggio 2024. (BERTRAND GUAY / AFP)

Italia 1, Russia 0. Prima della fine del match del connazionale Jannik Sinner contro Pavel Kotov, l'alpino Matteo Arnaldi ha battuto Andrey Rublev (testa di serie n. 6) nel terzo turno del Roland Garros (7-6). [8-6], 6-2, 6-4), venerdì 31 maggio. Il russo, che ha raggiunto i quarti di finale del Roland Garros nel 2020 e nel 2022 e vincitore a sorpresa del torneo Masters 1000 di Madrid, ha ceduto alla tensione dopo aver perso il primo set ed è uscito dallo stesso palcoscenico del 2023. edizione contro l'italiano Lorenzo Sonego. Dopo le cadute dei francesi Arthur Fels e Alexander Muller rispettivamente al primo e al secondo turno, Matteo Arnaldi affronterà agli ottavi Zizhen Zhang o Stefanos Tsitsipas (testa di serie n. 9).

Dopo il primo break (successo al 53%), il russo ha perso gradualmente la pazienza, lanciando più volte la racchetta a terra al suono di “Ole” da parte di un pubblico in scherno, dopo aver concesso un break nel secondo set. Poi è stato il suo posto a essere preso a calci più volte, questa volta tra i fischi degli spettatori infuriati. Andrey Rublev non è riuscito a scrollarsi di dosso il malumore e ha perso il filo della partita, affrontando un avversario sempre diligente e coerente, coraggioso in difesa e calmo nei lanci.

READ  Longoria potrebbe rinunciare a questo italiano... - Sport.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *