Serena Grandi rinviata a giudizio per bancarotta

0
Serena Grandi rinviata a giudizio per il fallimento del suo ristorante "La locanda di Miranda"

Serena Grandi è stata rinviata a giudizio in seguito al fallimento del suo ristorante “La locanda di Miranda”. A causa della situazione debitoria personale, la popolare attrice, tornata a far parlare di sé durante il Grande Fratello Vip 2017, rischia il pignoramento della sua abitazione. 

Il fatto

Anche se la vita professionale, legata al piccolo schermo sembra essersi risvegliata, questo per Serena Grandi non sembra proprio essere un momento roseo.

Dal 2013, la conturbante attrice era rappresentante legale della società Donna Serena srl, che si occupava della gestione de “La Locanda di Miranda” il ristorante di proprietà della stessa Serena. Dopo alcuni mesi di attività, alcuni dipendenti del ristorante cominciarono a lamentarsi, a causa della mancata erogazione degli stipendi, cosa nell’arco di un paio d’anni ha portato il locale al fallimento. Nel 2015 furono consegnati in tribunale i libri per la dichiarazione fallimentare.

È proprio qui che sorgono i problemi per la Grandi: durante questa operazione, sembra che l’attrice abbia abusato della sua posizione di rappresentante legale sottraendo dal locale, suppellettili di valore e libri contabili che non furono mai consegnati in tribunale.

Il rinvio a giudizio

In seguito a tali accuse da parte dei giudici, Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per bancarotta dal tribunale di Rimini e subirà un regolare processo che avrà inizio il 12 Giugno 2018. A causa dei debiti accumulati, l’attrice rischia anche il pignoramento della sua abitazione.

Serena Grandi si difende

L’icona dello spettacolo ed ex sex symbol del cinema italiano, urla tutta la sua innocenza: è vero che ha preso diverse suppellettili, ma secondo quanto l’attrice afferma erano di sua proprietà e non del ristorante. Sarebbe quindi stata accusata di furto di oggetti che in realtà sarebbero suoi.

Per quanto riguarda la situazione debitoria, Serena ammette di essere consapevole di avere in sospeso tanti pagamenti, ma con un pò di tempo a disposizione pagherebbe tutto proprio con i proventi che stanno arrivando dalle sue partecipazioni alle trasmissioni televisive.