Sabrina Ferilli dichiara: “Se fossimo elettori liberi voteremmo tutti NO”

0

Sabrina Ferilli  dinanzi alle telecamere de “La Costituzione è NOstra” legge una sua lettera personale a Enrico Berlinguer.

Molti volti dello spettacolo italiano si sono uniti per dire la loro opinione in merito al Referendum Costituzionale. 

Domani 4 Dicembre gli italiani dovranno far valere il loro diritto e il loro dovere al voto.

Ecco le parole della Ferilli“Siamo alla vigilia di un Referendum che riguarda la nostra Costituzione che il Governo vuole cambiare a colpi di maggioranza. Anzi di minoranza perché sta in piedi grazie a una legge elettorale incostituzionale. Cerca di comprare i Si con ricatti, minacce, bugie, soldi pubblici, clientele e false promesse. […]

screenshot_20161203-202930_1

Se fossimo elettori liberi voteremmo tutti NO. Non perché la Costituzione non si possa cambiare in qualche articolo ma questa riforma abolisce le elezioni.

Lo sappiamo tutti che questa cosiddetta RIFORMA ci toglie il diritto fondamentale di sceglierci i Senatori. Li fa nominare dai Consigli Regionali tra Consiglieri e Sindaci spesso screditati o indagati che vanno in Senato per prendersi l’immunità diventata l’IMPUNITA’. [….]

Ci ordinano di votare Si sennò cade il governo, come se il Governo fosse obbligato a dimettersi.

E’ come se si volesse barattare la legge più importante, che deve durare decenni, con il destino di un Governo che se va bene durerà ancora un altro anno. Almeno me lo auguro! Vogliono dividere noi italiani, proprio sulla carta che per 68 anni ci ha tenuti uniti sui grandi principi, diritti e doveri. Vorrebbero imporci una nuova Costituzione che è molto più vecchia. Che riempie il Senato di nominati, toglie spazi di partecipazione a NOI, dà più potere al governo e ai partiti, per fare gli interessi della grande finanza e occupare tutto ciò che è pubblico, cioè NOSTRO.

screenshot_20161203-203308_1

Questo tradimento non viene dai partiti in generale ma da quello che si definisce democratico e di sinistra. Il mio partito.  Alle ultime elezioni, questo partito,  prometteva l’applicazione corretta e integrale di quella Costituzione che rimane tra la più bella e avanzata nel mondo. Non disfacciamo per un terzo. Ecco io mi sento tradita e voto  NO.
Non facciamoci ingannare da gente che la politica non sa nemmeno dove sta di casa. Scaricano su tutti i cittadini le loro incapacità e fallimenti”.

LEAVE A REPLY