Violentata in piazza Gae Aulenti a Milano: 23enne arrestato grazie alle telecamere

Era stata soccorsa dalla polizia nel cuore della notte, il 24 agosto, mentre stava ancora vagando in uno stato di shock tra le vie dei grattacieli di Milano, in Porta Nuova. Durante la prima visita, i medici hanno subito notato lividi e traumi sul suo corpo, coerenti con la violenza. Quindi, grazie all’aiuto di psicologi, è stata lei a confermare di essere stata violentata nei pressi di piazza Gae Aulenti: un uomo la avrebbe sorpresa alle spalle, l’afferrò e la trascinò vicino per aggredirla. Poche settimane dopo, la polizia è riuscita a identificarlo: è un Italiano di 23 anni, di origine egiziana, ora in prigione per violenza sessuale. L’ordinanza è stata emessa dal GIP Manuela Accurso Tagano su richiesta del pm Maria Letizia Mannella e del presidente del Consiglio Michela Benedetta Bordieri.

Le indagini, svolte dalla quarta sezione del Squadra mobile Questura, è stata accelerata grazie alla descrizione che la vittima, una donna di 34 anni di origine polacca, ha fornito al suo aggressore. Anche decisivo telecamere di sorveglianza posizionato sulla piazza: secondo quanto riferiscono gli inquirenti, le immagini hanno confermato la dinamica dei fatti. Il 23enne era con due amici quando ha visto la donna attraversare la piazza all’ombra del grattacielo Unicredit. L’aggressione, tuttavia, si ritiene sia avvenuta più tardi, quando il giovane è rimasto solo con la vittima. A quel punto l’ha trascinata su un prato vicino alla piazza e l’ha costretta a sottoporsi alla denuncia.

Ha poi vagato per la zona per decine di minuti fino a quando non è stata individuata da un’auto della polizia. Gli ufficiali inizialmente hanno fornito un racconto confuso, sostenendo che aveva bevuto ed era stata aggredita mentre era stava tornando a casa. Quindi una volta arrivato al file Clinica Mangiagalli, ha potuto fornire maggiori dettagli sull’incidente e gli esami dei medici dell’Assistenza in materia di violenza sessuale hanno rivelato la violenza. Una nuova conferma dell’identità dell’aggressore è arrivata anche grazie al Analisi del DNA eseguito dal laboratorio di biologia dello scienziato.

READ  LIVE TJ - CROTONE-JUVENTUS 1-1

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia, noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, stiamo svolgendo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, informazioni esclusive, interviste agli esperti, sondaggi, video e molto altro ancora. Tuttavia, tutto questo lavoro ha un costo economico elevato. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con la rampa di accesso. Ecco perché chiedo a coloro che leggono queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, indispensabile per il nostro lavoro.
Diventa un utente dell’assistenza clicca qui.

grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire ogni giorno centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con il boom degli accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una somma modesta ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente dell’assistenza!

Con gratitudine
Peter Gomez


Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Travolge i turisti con i fuoristrada, uccide una donna: autista arrestato per omicidio, feriti stradali

Il prossimo


More from Teodosio Lettiere

La resa dei conti Trump-Biden prevista per giovedì è stata annullata

Il comitato che organizza i dibattiti presidenziali ha annullato il duello previsto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *