Vietnam e Italia vogliono sfruttare i loro vantaggi agricoli

Vietnam e Italia vogliono sfruttare i loro vantaggi agricoli

Venerdì 1 ha ricevuto il Primo Ministro Pham Minh ChinhQualunque Il Ministro italiano delle Politiche Agricole, Sovranità Alimentari e Forestali, Francesco Lollobrigida, ha visitato Hanoi, invitando al continuo rafforzamento delle relazioni bilaterali, soprattutto nel settore agricolo.

>> Vietnam – Italia: Rafforzamento dei rapporti di gemellaggio tra Ho Chi Minh City e Torino

>> Una mostra a Genova ripercorre la lunga solidarietà tra Vietnam e Italia

>> Attività per celebrare i 50 anni delle relazioni tra Vietnam e Italia

Il Primo Ministro Pham Minh Chinh (a destra) e il Ministro italiano dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida il 1Qualunque Marte.
Foto: VNA/CVN

Il Primo Ministro Pham Minh Chinh ha ribadito l'impegno del Vietnam ad approfondire il partenariato strategico con l'Italia, ritenendo che la visita del Ministro Lollobrigida rafforzerà le relazioni politiche, economiche e commerciali bilaterali, soprattutto nel settore agricolo.

Ha accolto con favore la firma di un Memorandum d'Intesa sulla Cooperazione tra il Ministero vietnamita dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale e il Ministero italiano dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, esortandoli a concretizzare e attuare efficacemente il Memorandum d'Intesa per raggiungere e superare nuovi traguardi nel cooperazione agricola. sfide e lottare per un rapporto commerciale più equilibrato e reciprocamente vantaggioso.

Il Primo Ministro ha sottolineato l’importanza della cooperazione nella trasformazione profonda dei prodotti agricoli, nel trasferimento tecnologico, nell’innovazione, nella trasformazione digitale, nell’economia verde, nell’economia circolare in agricoltura e nel rafforzamento dei legami tra le aziende per sviluppare l’economia agricola.

Ha aggiunto che il Vietnam è pronto ad accogliere una maggiore presenza di prodotti agricoli italiani per servire i consumatori locali.

Notando che il Vietnam è il primo paese ad attuare un programma di riso di alta qualità e a basse emissioni per un milione di ettari nel delta del Mekong, contribuendo all’adattamento globale ai cambiamenti climatici, ha proposto di esplorare la cooperazione agricola regionale tra i due paesi.

READ  Unione Europea - I prezzi dell'energia continuano a frenare l'economia europea

Il primo ministro Pham Minh Chinh ha inoltre esortato l'Italia ad andare avanti con la rimozione del cartellino giallo da parte dell'UE sulla pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata in Vietnam e a ratificare l'accordo sulla protezione degli investimenti UE-Vietnam (EVIPA).

Per quanto riguarda le questioni globali e regionali, ha suggerito di continuare la cooperazione per affrontare le sfide globali come il cambiamento climatico, la sicurezza alimentare e la sicurezza idrica. Ha inoltre chiesto l’effettiva attuazione delle attività di cooperazione nell’ambito della Dichiarazione politica sul partenariato per una transizione energetica giusta (JETP) tra il Vietnam e i paesi del G7.

Ha detto che il Vietnam è pronto a fungere da ponte per rafforzare il partenariato per lo sviluppo tra l’Italia e l’ASEAN, l’attuale hub di crescita, nonché per rafforzare le relazioni tra l’Italia e i paesi africani e altri paesi attraverso il modello di cooperazione trilaterale per garantire la sicurezza alimentare. .

– Sviluppare l'agricoltura sostenibile

Da parte sua, il ministro Lollobrigida ha elogiato il grande potenziale e le risorse del Vietnam nel settore agricolo.

Ha espresso la disponibilità dell'Italia a scambiare competenze, tecnologie, macchinari, varietà di colture e risultati nel campo della selezione con il Vietnam per sviluppare un'agricoltura sostenibile con minori emissioni e maggiore valore aggiunto puntando ai mercati di fascia alta. Ha aggiunto che anche le università italiane sono disposte a formare gli studenti vietnamiti in questo campo.

Il Ministro Lollobrigida ha affermato che l'Italia spera di diventare il principale partner agricolo del Vietnam nell'Unione Europea, ritenendo che più prodotti agricoli italiani saranno presenti in Vietnam e nella regione dell'Asia-Pacifico. Ha aggiunto che l'Italia solleciterà attivamente le agenzie europee competenti a rimuovere il prima possibile l'etichetta gialla applicata ai prodotti ittici vietnamiti.

READ  I rendimenti obbligazionari dell'Eurozona scendono a causa dei timori sulle prospettive economiche

L’Italia è oggi il terzo partner commerciale del Vietnam nell’Unione Europea, dopo Germania e Paesi Bassi. Nel frattempo, il Vietnam è il principale partner commerciale dell’Italia nell’ASEAN, con scambi bilaterali che superano i 6 miliardi di dollari nel 2023. Nel 2023, i due paesi hanno celebrato il loro cinquantesimo anniversarioH Il decimo anniversario delle loro relazioni diplomaticheH Anniversario del loro partenariato strategico bilaterale.

Arte/sindone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *