Un telescopio tascabile a meno di 170 euro? Mostra Vaonis Hestia

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia
Dopo aver rivoluzionato il mondo dei telescopi digitali con Stellina e poi (più abbordabile) Vespera, l’azienda francese Vaonis (di Montpellier) ha lanciato… un telescopio tascabile!

battezzato EstiaL’idea è di consentire piccole note Un dispositivo da collegare semplicemente al tuo smartphoneE puoi portarlo ovunque con te. Per ora, il progetto è ancora partecipativo e Vaonis si sta affrettando a raccogliere fondi, ma i prototipi sono molto reali e la produzione dovrebbe iniziare molto presto!

Hestia: telescopio tascabile € 150

Vaonis ha sempre fatto affidamento su smartphone e tablet per i suoi telescopi, fornendo in effetti i sensori, l’intelligenza artificiale e le applicazioni associate.

Questa volta, il sensore sarà il sensore dello smartphonee Vaonis si concentra su obiettivi, supporto e applicazioni mobili.

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Il dispositivo si integra così Specifiche progettate per le osservazioni del cielo profondoPiuttosto, le stelle più vicine a noi sono:

Peso: 500 grammi
Dimensioni: 17 x 24 x 5,5 cm
• Ottica: 6 lenti in 3 gruppi
• Lente: 30 mm
Ingrandimento: 25x
• Campo visivo: 1,8 gradi

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Luna, eclissi e galassie

Con un ingrandimento di 25x, Hestia è in grado di catturare scatti abbastanza corretti della Luna e possibilmente di alcuni pianeti vicini.

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Con un treppiede in miniatura, Hestia fornisce un’area di osservazione perfettamente stabileche ti consente di duplicare e unire gli scatti per migliorare la qualità dei tuoi scatti.

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Vaonis prende di mira anche le eclissi in futuro, nel 2024 negli Stati Uniti e nel 2026 in Europa. Grazie al filtro solare sarà possibile osservare con precisione l’evento, oltre che osservare le macchie solari durante tutto l’anno.

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

applicazione didattica

L’editor funziona con un’app mobile per il download e l’utilizzo durante il monitoraggio.

READ  Numeri romantici | gioco di scienze

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Permette già a Hestia di essere posizionata correttamente (per cui questa volta il treppiede non è acceso, anche se è prevista un’estensione automatica per il 2024), a seconda degli eventi, altre galassie e ammassi stellari sopra le nostre teste.

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Un altro vantaggio del programma è che fornisce Molti dettagli sugli oggetti spaziali, la loro storia, caratteristiche e significati… Non è necessario essere un esperto di astronomia per monitorare il cielo, il che rende il dispositivo accessibile a tutti.

da 170 €

Nel momento in cui scriviamo, Vaonis ha già raccolto oltre mezzo milione di euro!

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

SU Pagina del progetto KickstarterSono disponibili diverse opzioni a seconda dei filtri e degli accessori:

Tieni presente che avrai bisogno di almeno:

iPhone 8 (luna / sole) o iPhone 13 (cielo profondo)
• Android 11 (Luna / Sole)
• Un Galaxy S20, Pixel 5, Find X3 o Xiaomi 12 (Deep Sky)

Un telescopio tascabile a meno di 170 euro?  Mostra Vaonis Hestia

Questa idea è stata nella mia testa fin dal primo giorno della storia di Faunice. Sensore, batteria, schermo di controllo, potente processore… Uno smartphone ha già quasi tutto per diventare un telescopio intelligente. Abbiamo aspettato che le tecnologie dei sensori si sviluppassero abbastanza e abbiamo aggiunto questa polvere magica che rende tutti i nostri prodotti compatti e intelligenti da creare.
Il primo telescopio basato su smartphone. Hestia conviverà con il tuo smartphone per i decenni a venire, è il telescopio di una vita e il migliore per osservare l’eclissi dell’8 aprile 2024 che non mancherò al mondo, e tu?

Cyril Dupuy, fondatore e amministratore delegato di Vaonis.

Guarda i nostri test sui telescopi Vaonis

Ecco le stelle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *