tensioni durante la terza serata di mobilitazione Place d’Italie a Parigi

tensioni durante la terza serata di mobilitazione Place d’Italie a Parigi

Barricate, incendi di cassonetti e pensiline degli autobus o lanci di proiettili: sabato sera il quartiere di Place d’Italie a Parigi è stato teatro di scontri con la polizia. Sono stati effettuati 110 arresti. Migliaia di manifestanti si erano radunati per protestare contro la riforma delle pensioni.

La calma è tornata intorno alle 22:30. Secondo una fonte della polizia, 110 persone sono state arrestate dentro e intorno a Place d’Italie dopo diverse ore di tensione alla fine della giornata.

Questa è la terza serata di tensione nella capitale, dall’annuncio giovedì del ricorso di Elisabeth Borne all’articolo 49 della Costituzione che consente l’adozione di un testo senza voto, salvo mozione di censura.

Le tensioni si sono spostate dall’8° al 13° arrondissement, perché gli assembramenti a Place de la Concorde e sugli Champs-Élysées erano stati vietati sabato dalla questura (PP). “A causa del grave rischio di disturbo all’ordine pubblico e alla sicurezza (…) è vietato qualsiasi assembramento sulla pubblica via di Place de la Concorde e dintorni, nonché nel settore dell’Avenue des Champs-Élysées”aveva dichiarato all’inizio del pomeriggio la questura di Parigi.

Infine, tensioni sono scoppiate nel quartiere di Place d’Italie dove un corteo di diverse migliaia di persone, su invito della CGT Ile-de-France, (4.000 secondo la polizia) ha marciato verso il vivace quartiere della Butte-aux-Cailles .

Sono stati appiccati incendi di bidoni della spazzatura, prese di mira le finestre di cartelloni pubblicitari e pensiline degli autobus, sono state utilizzate barriere edilizie per bloccare le strade.

READ  Luigi Carraro: "Un onore ospitare le finali Fip in Italia"

Intorno alle 20 è intervenuta la polizia, in particolare le Brigate motorizzate di repressione dell’azione violenta (BRAV-M), che hanno usato gas lacrimogeni. La polizia ha sporto denuncia.

Inviati a spegnere un incendio in Place d’Italie, i vigili del fuoco sono stati impediti da gruppi di giovani e le forze dell’ordine sono state “intervenuto per spingere i disgregatori”ha detto una fonte della polizia.

Le due sere precedenti, le manifestazioni in Place de la Concorde erano state punteggiate da incidenti. Al calar della notte, centinaia di persone si erano scontrate con la polizia in piccoli gruppi, lanciando proiettili.

Sabato pomeriggio, Place de la Concorde – situata molto vicino all’Assemblea Nazionale – era stata posta sotto la sorveglianza di centinaia di agenti di polizia, e cannoni ad acqua posizionati in particolare ai piedi degli Champs-Élysées. La polizia ha effettuato numerose perquisizioni di passanti e controlli di identità chiedendo la circolazione a persone statiche.

Dieci persone sono state arrestate in Place de la Concorde, secondo una fonte della polizia.

Fonte: AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *