Strategia redoxdivergente per la costruzione (diidro) tiofeni con dimetilsolfossido

Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico

I (diidro)tiofeni, tra i più comuni eterocicli a cinque membri, sono ampiamente distribuiti in un gran numero di prodotti naturali, sostanze funzionali e composti bioattivi.

Le fonti di solfuro sono comunemente usate per preparare composti di tiofene formando due nuovi legami di solfuro. in ogni caso, il pilastri Vengono utilizzati precursori altamente funzionali, con conseguente gamma limitata e compatibilità del gruppo funzionale.

Recentemente, un gruppo di ricerca guidato dal professor Chen Qingan del Dalian Institute of Chemical Physics (DICP) dell’Accademia cinese delle scienze ha sviluppato una struttura eterociclica di tiofeni redox (diidro) con Dimetilsolfossido (DMSO) come ossidante e donatore di zolfo.

Questo studio è stato pubblicato in Angewandte Chemie Edizione Internazionale Il 30 agosto.

I ricercatori hanno utilizzato alcol allilico prontamente disponibile come materiale di partenza e DMSO come lieve ossidante per fornire in modo efficiente derivati ​​(diidro)tiofene. Hanno scoperto che la manipolazione della selettività potrebbe essere governata dalla dose di DMSO e HBr.

Inoltre, dimostrano che questa strategia redox divergente può ottenere una sintesi programmata e breve del tetraariltiofene, del DuP 697 bioattivo e dei suoi regioisomeri. Può servire come piattaforma generale per la realizzazione di eterocicli industriali e medicalmente utili contenenti zolfo.


Una nuova strategia progettata per la produzione sostenibile di benzilammina da lignina


maggiori informazioni:
Heng Liu et al, La costruzione eterociclica del (deidro)tiofene con DMSO, Angewandte Chemie Edizione Internazionale (2021). DOI: 10.1002 / ani.202109026

la citazione: Strategia redoxdivergente per costruire (diidro)tiofeni con dimetilsolfossido (2021, 16 settembre) Estratto il 16 settembre 2021 da https://phys.org/news/2021-09-redoxdivergent-strategy-dihydrothiophenes-dimethyl-sulfoxide.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento leale a scopo di studio o ricerca privato, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

READ  Gli accademici spiegano perché le meteore sono così difficili da individuare e incapaci di rispondere subito alle domande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *