Perché è più facile fare un pasticcio che pulire le cose? La scienza ha la risposta e rimarrai sorpreso

Perché è più facile fare un pasticcio che pulire le cose?  La scienza ha la risposta e rimarrai sorpreso

Antoine Guitton demistifica la scienza quotidianamente. Nel suo libro “La scienza nelle quattro stagioni e nell’inverno” fornisce semplici risposte scientifiche a divertenti domande quotidiane. Antoine Guitton è professore di ricerca presso l’Università della Lorena.

Perché è più facile fare un pasticcio che pulire le cose? Qual è la lunghezza massima di un bassotto senza che la pancia tocchi terra? Come aiutare Babbo Natale a scivolare meglio giù dal camino? Domande interessanti, a volte insolite, ma hanno tutte una risposta scientifica. Questo è il principio di questo libro, “La scienza nelle quattro stagioni, l’inverno” (Pubblicazioni scientifiche Edp) che dobbiamo ad Antoine Guitton, docente e ricercatore presso l’Università della Lorena. Un’opera di Florian Lamos, giovane artista belga particolarmente interessato alla scienza.

Antoine Guitton ha un talento per l’editoria. Racconta una storia in poche frasi. Questa storia può rivelare una legge o un principio scientifico. Il libro può essere letto nell’ordine che si desidera. Ogni doppia pagina ha un’illustrazione, una domanda e la sua risposta scientifica. “Questo è un libro per persone a cui non piace la scienza. Possono essere giovani per un breve periodo o per un periodo più lungo “, ci racconta divertito l’autore.

I testi di questo libro sono stati parafrasati da trascrizioni scritte per la radio, 150 delle quali trasmesse su Francia Blu Lorena. “Alcune delle domande sono argomenti d’esame che do ai miei studenti. Ad esempio: qual è la taglia massima di un bassotto per evitare che la sua pancia tocchi terra? Alla radio non c’è immagine. Dovresti essere in grado di spiegare in un modo che aiuti gli ascoltatori a immaginare l’immagine da soli.

READ  Gli scienziati hanno in programma di perforare un foro di 500 metri nel ghiaccio dell'Antartide

Altri sono ispirati dai propri cari. “Perché è doloroso salire alcune scale? È stata un’idea di mio fratello che lavora nell’edilizia. Ho cercato. Esiste una legge scientifica. Nicolas François Blondel (1618-1686), architetto dell’Accademia reale di architettura di Luigi XIV, fu il primo a risolvere questo problema. Per evitare di costruire scale degne dell’Everest, è sufficiente che misurando la pedata, cioè la distanza tra i due fronti della scala, più il doppio dell’altezza, si ottenga un risultato compreso tra 60 e 64 centimetri.

Antoine Guitton scrive ogni giorno domande quotidiane sul suo smartphone. “La cosa più difficile non è trovare la domanda, ma pubblicare la risposta.

Dietro questa domanda piuttosto interessante: “Perché è più facile fare disordine che mettere le cose in ordine?” C’è una risposta intransigente. L’autore spiega che esiste un’equazione di disturbo a cui dobbiamo Ludwig Boltzmann Questo concetto si applica all’universo così come alla nostra casa. “La parte divertente è che l’entropia può essere applicata a casa tua!

Ha scoperto la pratica dell’editoria molto presto nella sua carriera. Era ancora uno studente di dottorato. Chiaramente lo ha divertito e interessato e ne ha fatto un’altra abilità nella sua carriera. “Ciò che è interessante nella promozione è l’arte di prendere scorciatoie senza tradire la verità scientifica. Come scienziati, la nostra missione principale è fornire soluzioni per cambiare il mondo. Quindi il nostro compito è ancora quello di spiegare come possiamo cambiarlo. Ho sempre generalizzato. Adoro farlo. A volte lo trovo più interessante dell’insegnamento.

Antoine Guitton si presenta alla fine del libro ponendo le sue domande… maliziosamente. Apprendiamo così che il suo lavoro di ricerca si concentra sulla fisica dei materiali.In particolare, come i difetti nei cristalli influenzano le loro proprietà.“E come questo potrebbe metterlo sulla via dell’idrogeno.

Record su France Bleu’“Lauren Scienza” e il libro “Science in 4 Chapters” hanno entrambi ricevuto il marchio CNRS per l’Anno della Fisica 2023-2024. Antoine Guitton ha appena ricevuto alcune parole da Sylvie Rethiliou, Ministro dell’Istruzione Superiore e della Ricerca: “Condividere la scienza con il grande pubblico è una dimensione necessaria della professione di insegnante e ricercatore, e mi congratulo con l’impegno che dimostrate attraverso questo lavoro e i documenti da cui deriva.” Scrissi.

READ  L’estrazione di terre rare in Birmania: “duro esempio di devastazione su larga scala”

Dopo l’inverno arrivano, in linea di principio, la primavera, l’estate e l’autunno. Questo corso si applica ai capitoli così come alle affascinanti domande di Antoine Guitton. Non vediamo l’ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *