Parmeline per una ripresa economica resiliente, solida e sostenibile

Rafforzare il sistema commerciale multilaterale per realizzare una ripresa economica resiliente, solida, sostenibile e inclusiva. Nella riunione di martedì, Guy Parmelin e altri ministri che hanno partecipato alla riunione del G20 su commercio e investimenti hanno concordato l’obiettivo di mitigare l’impatto della pandemia.

Immagine illustrativa

KEYSTONE / Anthony Annex

I ministri di Sorrento (prima) hanno discusso su come il G20 può aiutare a rafforzare la cooperazione multilaterale per migliorare la capacità del sistema commerciale di rispondere alle emergenze di salute pubblica, ha dichiarato martedì in una nota il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

Il presidente Guy Parmlin ha sottolineato l’importanza dell’apertura dei mercati nella lotta contro la pandemia e il contributo che l’Organizzazione mondiale del commercio può dare. Ha stimato che la prossima conferenza ministeriale dell’OMC a fine novembre a Ginevra consentirà di ottenere un risultato nel campo del commercio e della salute.

La riunione dei ministri del Commercio in Italia ha riaffermato l’importanza di migliorare l’accesso rapido, equo e universale ai vaccini e ad altri beni medici. Hanno inoltre rilevato la necessità di riformare l’Organizzazione mondiale del commercio al fine di migliorarne le prestazioni, in particolare il sistema di risoluzione delle controversie.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il cui Paese presiede il G-20, ha assicurato alla stampa che la loro dichiarazione finale è un segnale di “rinascita del multilateralismo”. “Dobbiamo garantire che la circolazione dei vaccini sia aumentata e che ci siano impianti di produzione nei paesi in via di sviluppo”, ha detto all’Afp il ministro del Commercio estero, a margine dell’incontro, il francese Franck Riester.

Più di sei miliardi di dosi di vaccini Covid-19 sono state prodotte in tutto il mondo, ma solo l’1,4% delle persone nei paesi a basso reddito è completamente vaccinato contro il 58% nei paesi ricchi, ha dichiarato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio Ngozi Okonjo-Iweala all’inizio di ottobre. .

READ  Crescita: depositi e investimenti, le due leve

Si è discusso anche del tema del commercio e dell’ambiente. I ministri hanno considerato prioritaria la conclusione dei negoziati sul sostegno alla pesca, che mira a vietare i sussidi dannosi per la sostenibilità. Il membro del Consiglio federale ha ribadito la necessità di tenere conto degli obiettivi di sostenibilità nei negoziati commerciali internazionali.

vey, ats

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *