Libia: la visita di tre ministri europei mira a unificare la posizione dell’Unione europea, secondo Jean-Yves Le Drian

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha confermato che la sua visita in Libia con i suoi colleghi tedeschi Heiko Maas e l’italiano Luigi Di Maio mira a riaffermare la posizione unificata dell’Unione europea sul fascicolo libico a causa della vicinanza di questo paese e delle sue implicazioni. La crisi libica nel Sahel, nel Nord Africa e nel Mediterraneo.

Le Drain ha sottolineato, in una conferenza stampa tenutasi giovedì a Tripoli, di aver indicato ai funzionari libici la necessità di organizzare le elezioni del 24 dicembre, attuare l’accordo di cessate il fuoco, aprire la strada costiera e abbandonare la strada costiera. Forze straniere e mercenari dalla Libia.

Da parte sua, il ministro degli Esteri libico Najla Al-Mankoush ha affermato di aver invitato i suoi alleati Francia, Germania e Italia a riaprire le ambasciate e riprendere le attività consolari sul suolo libico e concederle. E facilitare le procedure per i visti dall’interno della Libia.

Ha aggiunto che hanno sottolineato l’importanza di riprendere le attività economiche con i settori pubblico e privato in Libia per rilanciare l’economia, la crescita e la prosperità nel paese.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha affermato che il ritiro delle forze straniere e dei mercenari è un prerequisito per la preparazione delle imminenti elezioni in Libia.

Ha affermato il sostegno del suo paese al governo di unità nazionale e ha commentato: “La Libia ora ha un governo legittimo, il che è stato un risultato apparentemente impossibile”.

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio ha affermato il sostegno dell’Unione europea alla “via della stabilità in Libia” e la sua disponibilità a portare la pace nel Paese.

READ  Tunisia [Vidéo]: La questione rifiuti in Italia, conferenza stampa per gli avvocati di Sousse sulla situazione del loro collega arrestato

Il capo della diplomazia italiana ha espresso, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian e il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, e il governo di unità nazionale in Libia, Najla Al-Mankoush, ha espresso la sua soddisfazione per questo . Riapertura delle esportazioni di petrolio libiche e adozione del programma di governo di unità nazionale per le questioni urgenti per i libici.

Cosa sta succedendo in Tunisia?
Spieghiamo sul nostro sito Canale Youtube . Disco!






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *