L'Esercito popolare di liberazione cinese sta pattugliando il Mar Cinese meridionale nel mezzo di rapporti tesi con le Filippine per Taiwan e controversie territoriali

L'Esercito popolare di liberazione cinese sta pattugliando il Mar Cinese meridionale nel mezzo di rapporti tesi con le Filippine per Taiwan e controversie territoriali

Il comando copre le province meridionali di Guangdong, Hainan, Hunan, Yunnan e la regione autonoma del Guangxi Zhuang, nonché le regioni costiere di Hong Kong e Macao.

La Cina avverte le Filippine della prevista espansione militare vicino a Taiwan

Queste esercitazioni sono arrivate il giorno dopo che il Ministero degli Esteri cinese aveva avvertito Manila di “ Gioca con il fuocoIn risposta alle notizie secondo cui il segretario alla Difesa filippino Gilberto Teodoro Jr. ha ordinato un aumento delle truppe e una costruzione a Batanes, la provincia più settentrionale della nazione insulare, che dista meno di 200 chilometri (124 miglia) da Taiwan.

Ciò è avvenuto anche quando il quotidiano dell'Esercito popolare di liberazione cinese ha affermato che i militari in vari teatri rimarranno vigili e si impegneranno a garantire la sicurezza nazionale e la stabilità sociale durante le vacanze del Capodanno lunare.

Il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin ha detto giovedì che Taiwan è “al centro” degli interessi fondamentali di Pechino e rappresenta una “linea rossa e un traguardo insormontabile”.

Pechino considera Taiwan parte del suo territorio e, se necessario, potrà essere riunificata con la forza. La maggior parte dei paesi, comprese le Filippine e gli Stati Uniti, non riconoscono Taiwan come paese indipendente. Tuttavia, Washington si oppone a qualsiasi tentativo di impadronirsi con la forza dell’isola autonoma e si impegna a fornirle armi.

“La parte filippina dovrebbe avere una chiara comprensione di questo, agire saggiamente e astenersi dal giocare con il fuoco sulla questione di Taiwan, in modo da evitare di essere sfruttata da altri a proprio danno”, ha detto Wang.

Ha aggiunto che Cina e Filippine hanno una lunga storia di amicizia e dovrebbero trattarsi a vicenda con rispetto reciproco su questioni come la sovranità nazionale e l’integrità territoriale ed evitare interferenze reciproche negli affari interni.

04:30

Le Filippine stanno allestendo una stazione di monitoraggio “rivoluzionaria” su un’isola nel conteso Mar Cinese Meridionale

Le Filippine stanno allestendo una stazione di monitoraggio “rivoluzionaria” su un’isola nel conteso Mar Cinese Meridionale

Settimane fa, il vice ministro degli Esteri cinese Nong Rong e il sottosegretario agli Affari esteri filippino Teresa Lazaro si sono incontrati a Shanghai, dove Lazaro ha ribadito che Manila è impegnata nella politica di una sola Cina e continuerà ad attuarla, secondo una dichiarazione del ministero degli Esteri cinese. .

Le due parti hanno inoltre concordato di migliorare le comunicazioni marittime e gestire adeguatamente controversie e controversie attraverso colloqui amichevoli sulle acque contese.

L’anno scorso, in un contesto di relazioni tese con Pechino, Manila ha raddoppiato il numero di basi militari filippine accessibili alle forze statunitensi, comprese tre basi di fronte a Taiwan.

A marzo è previsto un incontro bilaterale “2+2” tra il segretario di Stato americano Anthony Blinken, il segretario alla Difesa Lloyd Austin e i loro omologhi filippini Enrique Manalo e Teodoro. Si prevede che il Mar Cinese Meridionale sarà una delle priorità dell’agenda.

READ  Coronavirus: l’impressionnant dispositif aux Etats-Unis qui débutent la vaccination lundi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *