Le esercitazioni navali guidate dagli Stati Uniti sono iniziate nel Pacifico tra le crescenti tensioni in Cina

Le esercitazioni navali guidate dagli Stati Uniti sono iniziate nel Pacifico tra le crescenti tensioni in Cina

Un’importante esercitazione navale multinazionale guidata dalla Marina degli Stati Uniti è stata lanciata nel Pacifico con la partecipazione di altre 25 nazioni nel mezzo delle crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Secondo la US Navy, gli alleati degli Stati Uniti nella regione indo-pacifica, tra cui Giappone, Corea del Sud, Australia, Nuova Zelanda e Filippine, prenderanno parte all’esercitazione biennale RIM Pacific, la più grande esercitazione navale del mondo che inizierà mercoledì, secondo la US Navy.

La foto allegata, scattata il 28 giugno 2022, mostra le persone che si radunano per guardare la portaerei americana a propulsione nucleare Abraham Lincoln mentre arriva a Pearl Harbor, Hawaii, per unirsi all’esercitazione biennale RIM Pacific guidata dagli Stati Uniti, nota come RIMPAC ed è visto È la più grande esercitazione navale del mondo. (Kyodo)

L’esercitazione, nota come RIMPAC, iniziò in un momento in cui la Cina manteneva la pressione militare su Taiwan. Pechino vede l’isola democratica autonoma come parte del suo territorio che deve essere riunificato e afferma le sue rivendicazioni territoriali in modo più aggressivo nel Mar Cinese Orientale e Meridionale.

Il Congresso degli Stati Uniti ha esortato il presidente Joe Biden a invitare Taiwan alle esercitazioni previste dal National Defense Authorization Act per l’anno fiscale terminato a settembre 2022 entrato in vigore lo scorso dicembre. Ma ha tenuto a bada una mossa del genere, apparentemente per evitare un’ulteriore escalation delle tensioni con la Cina.

La Cina ha partecipato al RIMPAC nel 2014 e nel 2016, ma non lo ha fatto dal 2018, quando le relazioni tra Stati Uniti e Cina sono peggiorate sotto l’amministrazione dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, con disaccordi che vanno dal commercio e dalla tecnologia alle questioni relative ai diritti umani a Hong Kong e oltre lontano. Provincia dello Xinjiang occidentale.

READ  España alista tributo a autor de primera gramática castellana (+Foto) – Prensa Latina

Tra i partecipanti anche alcuni paesi europei, tra cui Gran Bretagna, Francia e Germania. I paesi hanno intensificato il loro coinvolgimento nell’Indo-Pacifico, con la Gran Bretagna che lo scorso anno ha inviato un gruppo di portaerei guidato dalla Regina Elisabetta e la Francia, la Germania e i Paesi Bassi che hanno inviato navi militari nella regione nello stesso anno.

Mentre l’invasione russa dell’Ucraina ha reso i paesi europei più uniti, mercoledì la NATO ha specificamente descritto la Cina come una sfida nelle linee guida politiche.

“Stiamo facendo una dichiarazione sul nostro impegno a lavorare insieme, a promuovere e sostenere quelle relazioni che sono fondamentali per garantire la sicurezza delle rotte marittime interconnesse del mondo e la sicurezza degli oceani del mondo”, ha affermato il vice comandante della terza flotta statunitense, L’ammiraglio Michael Boyle. La Marina degli Stati Uniti ha anche citato il comandante delle esercitazioni RIMPAC.

Mentre le esercitazioni continuano il 4 agosto, 38 navi di superficie, quattro sottomarini, nove forze di terra nazionali, più di 30 sistemi senza pilota, circa 170 aerei e più di 25.000 personale si addestreranno “dentro e intorno alle isole delle Hawaii e della California meridionale”. Lo ha detto la Marina degli Stati Uniti in una nota.

E dal Giappone, la portaerei Izumo e il cacciatorpediniere della Forza di autodifesa marittima furono inviati alle esercitazioni con le unità della Forza di autodifesa terrestre.

La foto allegata, scattata il 23 giugno 2022, mostra il cacciatorpediniere giapponese della Forza di autodifesa marittima Takanami che naviga con navi statunitensi e australiane per unirsi all’esercitazione biennale RIM Pacific guidata dagli Stati Uniti, nota come RIMPAC e considerata la più grande esercitazione navale del mondo. , che si trova nelle acque vicino alle Hawaii e al largo della California meridionale. (Kyodo)

Lo ha detto martedì il ministro della Difesa Nobuo Kishi prima dell’inizio delle esercitazioni, riferendosi a una visione promossa da Tokyo e Washington in un velato confronto con Pechino.

READ  Pakistan has created new rules to satisfy the problems of FATF

Nel precedente RIMPAC del 2020, solo 10 paesi, incluso il Giappone, hanno partecipato a causa delle restrizioni della pandemia di coronavirus e il periodo è stato ridotto a circa due settimane. Nel 2018 hanno aderito 26 paesi.


Copertura correlata:

Il Giappone ha protetto le risorse militari statunitensi e australiane 22 volte nel 2021

Ministro della Difesa giapponese: la flottiglia sino-russa mostra “dimostrazione di forza”

Le esercitazioni navali guidate dagli Stati Uniti nel Pacifico iniziano senza la Cina


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *