L’acquirente trova più economico ordinare generi alimentari dall’Australia rispetto a un supermercato neozelandese

Un droghiere di Otago ha scoperto che era del 35% più economico acquistare articoli in Australia e spedirli in Nuova Zelanda, piuttosto che acquistarli al supermercato locale.

Dopo aver visto il suo palloncino della spesa negli ultimi mesi, la shopper (che non vuole essere identificata) ha deciso di provare a ordinare online dall’Australia.

I 13 articoli includevano fiocchi d’avena, pasta, noci e frutta secca, oltre a shampoo, spazzolino da denti e tinture per capelli.

“Il miglior affare era il dentifricio a $ 2,50.”

Il costo totale, tasse incluse, era di A $ 93,30 (NZ $ 99,47). “Ho acquistato solo articoli inclusi in una promozione di spedizione gratuita, quindi non mi è stata addebitata la spedizione. Secondo la ricevuta, la spedizione avrebbe aggiunto $ 15. “

Poi ha comprato gli stessi articoli dal supermercato locale. Il costo era di $ 40 in più a $ 139,96.

“Lo ammetto, non è un esperimento molto scientifico, ma è stato comunque fantastico!” Lei disse. “Il trentacinque percento del mio conto della spesa è una fetta enorme”.

Supermercati in Nuova Zelanda recentemente dalla Trade Commission.

Ha raccomandato un codice di condotta obbligatorio che aiuterebbe a bilanciare grandi catene elettriche e fornitori.

Per saperne di più: La concorrenza nel settore dei supermercati “non funziona bene per i consumatori”

Ma questo acquirente non continuerà a ordinare dall’Australia.

“Non consiglierei ad altri di farlo perché la domanda sta cambiando, quindi non è un bene per la tua impronta di carbonio. Fare shopping in zona è sempre meglio per l’ambiente”.

“Anche ora ho 10 spazzolini da denti e mandorle, sufficienti per un anno”.

READ  러 '나발니 석방' 시위 전국 확산…120개 도시 11만명 참가

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.