La star della Marvel diventa culto della sbornia: Internet è inorridito

Chris Pratt parla con Garfield in un nuovo film cult sui postumi di una sbornia con una passione per le lasagne e un’avversione per il lunedì. Non ci sono applausi per questo su Internet …

Walt Disney

Il messaggio è in realtà breve e diretto. Sony Pictures, che molti fan della Marvel sono molto incazzati perché credono per qualche inspiegabile ragione che lo studio stia maliziosamente nascondendo il nuovo trailer di “Spider-Man: No Way Home”, sta realizzando un nuovo film d’animazione “Garfield”. Il leggendario personaggio principale parlerà con la star di “Guardians Of The Galaxy” Chris Pratt, che è stato precedentemente ascoltato come doppiatore in “The LEGO Movie”.

Il co-sceneggiatore di “Alla ricerca di Nemo” David Reynolds scrive la sceneggiatura, mentre Mark Dindal (“Chicken Little”, “A Kingdom for a Lama”) sta dirigendo – e forse il fatto che sarebbero due veterani del gioco. Entrambi non hanno lavorato nel cinema per quasi 20 anni poiché uno scrittore o un regista ne hanno di più nella loro vita, sono stati incaricati dell’aspetto più interessante dell’attualità.

Chris Pratt come Garfield è una delle tendenze di Twitter

Ma qualcos’altro li copre chiaramente: massiccia opposizione al casting di Chris Pratt come Garfield su Internet. Negli Stati Uniti, “Chris Pratt” è diventato uno dei principali argomenti di Twitter nelle ultime 24 ore e ora è anche uno dei 10 principali trend di Twitter in Germania. E mentre ci sono voci tra loro che sono contente del cast o semplicemente chiedono cosa c’è che non va, la maggior parte dei tweet trovati contiene un chiaro rifiuto.

Molti voti negativi derivano dal fatto che Pratt è stato recentemente annunciato come portavoce del personaggio principale in un nuovo film di “Super Mario”, ma la sua voce non corrisponde a nessuno dei due personaggi cult:

READ  Un piccolo assaggio d'Italia in Limousin con la pasta Coeur de Creuse

Considerando questi due ruoli, una persona si chiede anche se Pratt ora parlerà tutti i personaggi animati legati all’Italia (Garfield potrebbe non essere un gatto italiano, ma ha una predilezione per le lasagne italiane).

Soprattutto, molti fan si chiedono perché Chris Pratt sia attualmente prenotato così spesso per ruoli da relatore (vedi anche “Onward” della Pixar). La risposta semplice è, ovviamente, perché come star della Marvel attira le persone al cinema, ma molti pensano che la sua voce in particolare non sia niente di speciale, dopotutto.

E alcuni temono che Chris Pratt, sempre presente, presto assumerà semplicemente tutti i ruoli:

A proposito, non è ancora noto quando uscirà il nuovo film “Garfield”. Non sappiamo quindi ancora quanto tempo ci vorrà per attendere un primo trailer con il quale Chris Pratt potrà forse smentire molte delle voci scettiche e possibilmente dimostrare di essere in fin dei conti un bravissimo Garfield…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *