La manifestante indiana Licypriya Kangujam sale sul palco della COP28

La manifestante indiana Licypriya Kangujam sale sul palco della COP28

Alla conferenza sul clima di quest’anno a Dubai parteciperanno circa 60.000 delegati provenienti da 190 paesi. (file)

Nuova Delhi:

Lysipriya Kangujam, un’attivista climatica di 12 anni di Manipur, è salita oggi sul palco della conferenza sul cambiamento climatico 2023 (COP28) delle Nazioni Unite a Dubai. È salita sul palco con un cartello sopra la testa che diceva: “Stop ai combustibili fossili. Salva il nostro pianeta e il nostro futuro”.

L’adolescente ha tenuto un breve discorso dopo essere salita sul palco per protestare contro l’uso dei combustibili fossili e ha ricevuto un caloroso applauso dal pubblico prima di essere scortata via.

Il direttore generale della COP28, l’ambasciatore Majid Al Suwaidi, si è detto colpito dall’entusiasmo della bambina e ha incoraggiato il pubblico presente all’evento ad applaudirla nuovamente.

L’attivista di Manipur ha pubblicato il video dell’evento su

In un altro post il Che contraddice il principio delle Nazioni Unite. “Ho il diritto di alzare la mia voce alle Nazioni Unite.”

L’eliminazione graduale dei combustibili fossili è stata una discussione in corso alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP28) con quasi 200 paesi che si sono uniti nel tentativo di risolvere il problema.

READ  Il comandante dell'esercito somalo dice alle forze addestrate dall'Eritrea: preparatevi per un attacco di Al-Shabaab

Alla conferenza sul clima di quest’anno a Dubai parteciperanno circa 60.000 delegati provenienti da 190 paesi. Questo dodicenne è un inviato speciale per Timor Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *