Istruzione superiore: la ricca carriera della professoressa Seita Genko è stata amplificata da una conferenza scientifica

Istruzione superiore: la ricca carriera della professoressa Seita Genko è stata amplificata da una conferenza scientifica

Il 21 settembre 2023 la comunità universitaria ha reso omaggio, attraverso un convegno scientifico, alla professoressa Seta Genko. Il Professor Genko è andato in pensione nel 2004 ed è Professore Ordinario di Botanica e Biologia Vegetale. Descritto dai suoi ex studenti e collaboratori come un uomo duro che amava fare bene, il professor Genko ha contribuito a formare almeno tre generazioni di insegnanti-ricercatori. Pertanto, era normale che i suoi figli studiosi si fermassero ed esaminassero le sue virtù, soprattutto nella sua vita.

Un riferimento nelle scienze naturali e agrarie. Questo rappresenta il professor Genko per l’intera comunità universitaria riunita oggi per celebrare la sua carriera. Dal 1984 al 2004 il professor Genko ha formato diverse generazioni nei settori della botanica, della silvicoltura, dell’agronomia, dell’ambiente e della biodiversità.

Ha aperto la strada alla creazione dell’Università Joseph Qui Zerbo ed è stato un attore chiave nell’École Polytechnique che in seguito divenne l’Unità di formazione e ricerca nelle scienze della vita e della terra (UFR/SVT). Costituisce la base per l’istituzione del Laboratorio di Ecologia e Biologia Vegetale. Alla fine della sua carriera, c’erano un totale di 191 medici dipendenti del professor Jenkou che lavoravano in varie università del Burkina Faso e della subregione. Dispone di 113 pubblicazioni scientifiche su piante, piante officinali, ecc.

Il punto di vista dei funzionari presenti alla conferenza

Il professor Genko ha ricoperto anche incarichi di responsabilità all’interno dell’amministrazione. Tra gli altri, è stato direttore dell’UFR/SVT, vicerettore e vicerettore incaricato dell’insegnamento e delle innovazioni educative dell’Università di Ouagadougou. È membro di numerose società che fanno capo all’Associazione per la tassonomizzazione della flora tropicale dell’Africa, al Gruppo per la ricerca e l’informazione sulla medicina e l’ambiente e alla segreteria generale dell’Associazione Botanica dell’Africa Occidentale.

READ  Come una nuvola lenticolare simile a un disco volante faceva tollerare il cielo profumato

Ministro dell’istruzione superiore, della ricerca e dell’innovazione, la professoressa Adjema Theombiano è uno dei figli scientifici del professor Jenko. “Sono quello che sono grazie al professor Ginko”, ha detto fin dall’inizio, prima di tornare sulle prodezze del suo insegnante. Secondo lui, oltre alla produzione scientifica e alla formazione, bisogna riconoscere al professor Genko, “l’uomo di studio”, che ha saputo plasmare chiunque passasse per le sue mani.

La professoressa Adjima Theombiano, uno dei figli scientifici della professoressa Seeta Genko

Riconosce valori come l’abnegazione per un lavoro ben fatto, l’integrità, il rigore, la cultura del risultato, lo spirito di solidarietà, il rispetto del bene comune, ecc. La professoressa Adjima Thembiano aggiunge che il suo insegnante, così legato al rispetto della gerarchia, poteva sembrare duro in superficie, ma l’obiettivo era spingere i suoi studenti a trascendere se stessi e i propri limiti. È anche consapevole della sua sensibilità verso i problemi dei colleghi, che sono diventati sistematicamente i suoi.

Durante la cerimonia di premiazione sono stati consegnati anche numerosi altri certificati di ex studenti del professor Seita Genko. È stato inoltre trasmesso un film documentario che ripercorreva la sua carriera e la collaborazione con studenti e accademici del Burkina Faso e dell’Africa, oltre alle testimonianze dei suoi familiari. Tutti riconoscono il professor Genko per il suo duro lavoro e per il suo modello di ruolo nella formazione di giovani eccezionali nel campo delle scienze della vita e della terra.

È quindi naturale che diverse delegazioni provenienti da Benin, Costa d’Avorio, Congo e Niger si siano unite al mondo accademico del Burkina Faso per onorarlo attraverso questa conferenza, iniziata il 20 settembre 2023. Il suo tema è “Gestione sostenibile dell’ambiente. ” Biodiversità e cambiamenti ambientali. Per il professor Ali Douma, rappresentante del segretario generale del CAMES, sponsor della conferenza, l’importanza di questo argomento è fuori discussione, dato che la biodiversità rappresenta una questione chiave per la sopravvivenza umana.

Il Professor Ali Douma, in rappresentanza del Segretario Generale del CAMES
READ  Questo buco nero crea enormi anelli luminosi nei raggi X

“Questa conferenza fornisce un quadro di riflessione e di scambio per affrontare le sfide della gestione sostenibile della biodiversità. Infatti, nonostante i suoi numerosi servizi ecosistemici, l’erosione della biodiversità è ancora in aumento con il cambiamento climatico, le pressioni umane e la gestione insostenibile del territorio e dell’acqua. Da qui l’idea necessità di rafforzare le strategie Gestione sostenibile di questa risorsa.

La persona prescelta per la giornata, il professor Seita Genko, si è detto particolarmente commosso per l’onore conferitogli oggi dai suoi figli, nipoti e pronipoti scienziati. Non ha mancato di esprimere la sua gratitudine a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa conferenza e il suo grande orgoglio per i suoi ex studenti. Un gruppo di ricercatori, ex studenti del professor Genko, gli ha presentato una nuova alga scoperta a Bagri. Gli sono stati offerti anche vari doni dai suoi ex studenti e collaboratori.

Armel Ouedraogo/Yamiogo

lifaso.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *