Il Comune di Qom per facilitare la presenza dei pellegrini alla Moschea Jamkaran – Notizie su Società/Cultura

Lo afferma Soghyan Nejad a margine di una cerimonia svoltasi presso la sede dei servizi comunali per i pellegrini nella città santa di Qom.

Il sindaco ha detto: “Faremo del nostro meglio affinché i pellegrini dal centro di Shaban possano venire alla santa moschea di Jamkaran con la pace della mente, per adorare Dio e rinnovare il loro impegno nei confronti dell’Imam Mahdi (la pace sia su di lui).”

La metà di Sha’ban, il quindicesimo giorno dell’ottavo mese del calendario lunare, segna l’occasione propizia. L’Imam Mahdi, conosciuto come il Salvatore o il Messia, nacque quasi 1.200 anni fa in questo giorno.

Disse: “È nostro dovere fare del nostro meglio per onorare questo giorno (il quindicesimo giorno di Sha’ban).”

Ha aggiunto: “Quest’anno, quasi 4.000 dipendenti municipali in vari settori dei servizi servono i pellegrini nel mezzo di Shaaban”.

Ogni anno milioni di pellegrini sciiti provenienti dall’Iran e da altri paesi si riuniscono nei luoghi santi e nelle moschee – in particolare la moschea Jamkaran vicino alla città santa di Qom – per celebrare l’evento.

Ma negli ultimi due anni, il popolo iraniano ha celebrato l’occasione a casa poiché gli incontri pubblici sono stati vietati a causa dell’epidemia di coronavirus.

Ma quest’anno con la facilità delle restrizioni, i dirigenti e i funzionari della città stanno cercando di organizzare celebrazioni gloriose mantenendo i protocolli sanitari.

READ  एकेकाळी खास पुरुषांसाठी असलेल्या या गोष्टी आता केवळ महिलांसाठीच

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.