Il Bangladesh evacua centinaia di migliaia di persone mentre il forte ciclone si avvicina al Golfo del Bengala – World News

Il Bangladesh evacua centinaia di migliaia di persone mentre il forte ciclone si avvicina al Golfo del Bengala – World News

L'uragano fa evacuare 800mila persone

Stampa associata – | Storia: 489313

Domenica il Bangladesh ha evacuato quasi 800.000 persone dalle aree a rischio, mentre il paese e la vicina India attendevano l’arrivo di un forte ciclone che si è formato sul Golfo del Bengala.

Si prevede che la tempesta attraverserà la costa del Bangladesh e del Bengala occidentale in India intorno alla mezzanotte di domenica. Il Dipartimento meteorologico indiano ha affermato che la velocità massima del vento dovrebbe raggiungere i 120 chilometri orari, con raffiche fino a 135 chilometri orari che colpiranno l'isola di Sagar nel Bengala occidentale e il distretto di Kipupara in Bangladesh domenica sera.

Il ministro di Stato per la gestione e il soccorso in caso di catastrofi del Bangladesh, Mohibur Rahman, ha affermato che i volontari sono stati schierati per evacuare le persone in 4.000 rifugi anticiclonici in tutta la regione costiera del paese. Il governo ha anche chiuso tutte le scuole della regione fino a nuovo avviso.

L'aeroporto indiano di Calcutta resterà chiuso per 21 ore a partire dalla mezzanotte di domenica. Il Bangladesh ha chiuso l'aeroporto nella città sud-orientale di Chattogram e cancellato tutti i voli nazionali da e per Cox's Bazar.

Le autorità del Bangladesh hanno inoltre interrotto le operazioni di carico e scarico nel porto marittimo più grande del paese, a Chittagong, e hanno iniziato a spostare più di una dozzina di navi dagli ormeggi alle profondità marine come misura precauzionale.

READ  I migliori diplomatici in Egitto e Turchia tengono i primi colloqui al Cairo in un decennio | Notizia

Questo è il primo ciclone nel Golfo del Bengala prima della stagione dei monsoni di quest'anno, che dura da giugno a settembre.

Sono previste piogge da moderate a forti nella maggior parte delle zone costiere del Bengala occidentale in India. Si prevede che la tempesta, alta circa un metro, inonderà le zone basse della costa del Bengala occidentale e del Bangladesh.

La dichiarazione afferma che tali tempeste potrebbero sradicare alberi e causare gravi danni alle case con il tetto di paglia e alle linee elettriche e di comunicazione.

Le coste dell'India sono però spesso esposte ai cicloni Cambiare i modelli climatici Ne ha fatto sì che diventassero più gravi, rendendo più urgenti i preparativi per i disastri naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *