I sauditi comprano a Newcastle anche i campioni d’Italia

Dentro



Lautaro Martinez dell’Inter festeggia il gol contro il Cagliari in Serie A 2021-2022 al Giuseppe Meazza di Milano | domenica 12 dicembre 2021
© 2021 Luca Bruno / Associated Press

Un articolo pubblicato dall’International Business Times affermava che l’Inter è il prossimo asset nel portafoglio del Public Investment Fund, il fondo saudita che mesi fa ha acquisito il Newcastle.

il Tempi di affari internazionali Stanno alimentando le fiamme del calcio internazionale, in quanto sembrano fiduciosi nel rapporto di martedì secondo cui l’Inter finirà nelle mani del Public Investment Fund, il fondo saudita a cui ora è affiliato il Newcastle.

L’articolo parla di un accordo raggiunto tempo fa, con l’arrivo previsto degli atti a Milano a giorni, che ammonterà a 885 milioni di euro.

Il gruppo Suning Holdings sta affrontando gravi problemi finanziari che sono stati trasferiti ai campioni d’Italia che, nonostante le vacanze estive in lista, stanno lavorando quest’anno con perdite mensili di 13.000.000. I proprietari cinesi hanno annunciato da tempo che stanno cercando di vendere l’intero pacchetto (70%) delle azioni che possiedono o gran parte di loro, e che la loro via d’uscita è arrivata dal Medio Oriente.

Il PIF si era interessato ai nerazzurri molto prima dell’acquisizione del Newcastle a ottobre, ma si è ritirato a causa della complessità dell’operazione all’interno dello Stato italiano. Secondo quanto riferito, le discussioni sono riprese dopo la conclusione di un accordo per il club inglese, con il capo del Saudi Public Investment Fund e il principe ereditario Mohammed bin Salman che cercano di espandere le attività del fondo nello sport.

Principe del Regno dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman a Jeddah |  lunedì 24 giugno 2019
calcio

READ  Inimmaginabile: arabi ... alla ricerca di un nuovo "Bam" - Sportdog.gr - Notizie sportive | Notizia

foto

Il gigantesco Fondo per gli investimenti pubblici fa parte del progetto “Vision 2030” del Paese, che mira a cambiare le risorse dello stato produttore di ricchezza, che fino ad ora faceva affidamento sulle esportazioni di petrolio. Gli investimenti nello sport internazionale continueranno e l’Inter in difficoltà finanziaria offrirà ai sauditi l’opportunità di farsi strada nell’élite del calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *