I risultati della pandemia Covid-19 del 26 dicembre alle 11:00 GMT

Dall’inizio dell’epidemia sono stati ufficialmente diagnosticati oltre 79.758.000 casi di infezione, di cui almeno 50.405.700 sono ormai considerati guariti.

Questo numero di casi diagnosticati, tuttavia, riflette solo una frazione del numero effettivo di infezioni. Alcuni paesi testano solo casi gravi, altri danno la priorità ai test per il tracciamento e molti paesi poveri hanno capacità di test limitate.

Venerdì sono stati identificati 8.389 nuovi decessi e 485.359 nuovi casi in tutto il mondo.

Offerta limitata. 2 mesi per 1 € senza impegno

I paesi che hanno registrato il maggior numero di nuovi decessi nei loro ultimi rapporti sono gli Stati Uniti con 1.414 nuovi decessi, il Messico (665) e il Regno Unito (570).

Gli Stati Uniti sono il paese più colpito sia in termini di decessi che di casi, con 330.279 decessi per 18.761.363 casi, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Almeno 6.298.082 persone sono state dichiarate guarite lì.

Dopo gli Stati Uniti, i paesi più colpiti sono il Brasile con 190.488 morti e 7.448.560 casi, l’India con 147.343 morti (10.169.118 casi), il Messico con 121.837 morti (1.372.243 casi) e il ‘Italia con 71.359 morti (2.028.354 casi).

Tra i Paesi più colpiti, il Belgio è quello con il maggior numero di morti in rapporto alla sua popolazione, con 165 morti ogni 100.000 abitanti, seguito da Slovenia (121), Bosnia (119), Italia (118) e Macedonia del Nord (115).

L’Europa ha totalizzato 543.993 decessi per 25.183.892 casi sabato alle 11:00 GMT, America Latina e Caraibi 495.436 decessi (15.085.477 casi), Stati Uniti e Canada 344.999 decessi (19.295.507 casi), Asia 214.966 decessi (13.660.777 casi), Medio Oriente 88.512 decessi (3.875.731 casi), Africa 61.930 decessi (2.625.723 casi) e Oceania 944 decessi (30.898 casi).

READ  Covid, il regime post-ricovero e per i sintomi a domicilio: i consigli degli specialisti


Questa valutazione è stata effettuata utilizzando i dati raccolti dagli uffici AFP dalle autorità nazionali competenti e le informazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). A causa delle correzioni apportate dalle autorità o del rilascio tardivo dei dati, i dati sull’aumento di 24 ore potrebbero non corrispondere esattamente a quelli pubblicati il ​​giorno prima.


Opinioni

Lmeglio di tutti i mondi

Sylvain Fort.Di Sylvain Fort

vscronaca

Marion Van Renterghem, vincitrice del Premio Albert-Londres, autrice di una biografia di Angela Merkel e di un saggio autobiografico sull'Europa dal titolo "Europa mia, nemmeno io ti amo" (Stock, 2019).  Foto @Philippe MatsasMarion Van Renterghem

Ultimatum

CREDITO: LAURA ACQUAVIVADi Christophe Donner

SUOIeconomia

Robin rivaton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *