Hugo Legros perde in Italia

Hugo Legros (14 v, 2 d, 2 n) ha perso questa sera in Italia contro l’italiano Luca Rigoldi (26 v, 2 d, 2 n) per interruzione dell’arbitro al 9° giro per il titolo vacante dei Supergallo Europeo Unione.

Con Luca Rigoldi, Hugo Legros ha innegabilmente aumentato il livello delle sue avversità eppure l’ex campione di Francia nella categoria non deve vergognarsi della sua prestazione.

L’allievo di Giovanni Boggia è stato prudente al primo turno tenendo la guardia alta, il viso ben protetto dai pugni. Fedele al suo stile di attacco da tutte le angolazioni, il mancino italiano ha consegnato i suoi ganci bassi per poi lavorare in alto. Colpì il francese con un gancio destro in faccia ma, travolto dallo slancio, provocò uno scontro di teste. Hugo Legros ha messo un ginocchio a terra, indicando al suo angolo di soffrire di volto, si è contato e il transalpino è uscito da questo scambio con un infortunio allo zigomo sinistro.

Dopo questo duro ingresso in causa, Hugo Legros ha tenuto duro contro il ritmo frenetico imposto dal suo avversario che non lo ha lasciato respirare attaccando a tutti i costi. L’attività di Luca Rigoldi non si è tradotta in un dominio incontrastato. Hugo Legros ha approfittato del duro lavoro dell’italiano per piazzare il suo acuto gancio sinistro in faccia al fuoriclasse locale. Hugo Legros è stato più preciso ma in contropiede ma avrebbe avuto bisogno di più efficienza nei suoi tiri per fermare l’italiano, una vera macchina per dare colpi, la maggior parte dei quali fortunatamente bloccati dall’ottima guardia di Picard.

Attacco totale contro precisione

Il “Luca, Luca! » raddoppiato di intensità in una stanza totalmente impegnata per la causa del suo fuoriclasse, galvanizzato dagli incoraggiamenti dei suoi tifosi, Luca Rigoldi ha continuato a cercare di insidiare Hugo Legros nel corpo con i suoi tanti ganci con entrambe le mani. Il francese non sembrava essere messo alla prova da questo trattamento d’urto ed è sempre riuscito a contrastare, con il gancio sinistro e talvolta anche con il destro.

READ  L'italiano Filippo Ganna campione del mondo a cronometro

Precisione con colpi sporadici da parte francese ed eccessivo attacco da tutte le angolazioni per l’italiano, quest’ultimo dominato i dibattiti anche se ha dovuto faticare molto per sconfiggere Hugo Legros.

Nel 9° round, Hugo Legros è stato punto sul fondo ed è stato costretto a resistere, Luca Rigoldi ha poi seguito con un montante al mento poi con i suoi ganci con entrambe le mani al viso. Il francese era sul punto di rompersi e si è aggrappato prima che l’arbitro fermasse giudiziosamente la lotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *