Grande incendio a Lavrio – Case bruciate a Markati – Evacuate 4 case…

Ultimo aggiornamento: 14:00

Il grande incendio di Markati Lavriou e Agios Konstantinos, Kamariza è andato fuori controllo. Secondo il sindaco di Lavriotiki, le case sono state bruciate nell’insediamento, evacuate dai residenti con un messaggio al “112”, e ha aggiunto che una delle donne anziane è intrappolata nella sua casa e non c’è posto al momento inviare assistenza per liberarla.

Come ha detto il sindaco di Lavriotiki, Demetris Lucas, a thetoc.gr, “Una donna anziana della zona è rimasta intrappolata nella sua casa, circondata dal fuoco.

Poco prima dell’una del pomeriggio, un nuovo messaggio è stato inviato al “112” per evacuare l’insediamento di Agios Konstantinos, Sinterina e Dimolaki, mentre l’insediamento di Markati era già stato evacuato dai residenti.

Il fuoco si è rapidamente propagato a causa del vento che soffiava sul luogo, quindi il fronte si è aperto e in questo momento si stava spostando verso il Parco Nazionale di Camariza.

Come dicono i residenti della zona, l’insediamento di Agios Konstantinos è vicino, senza essere al momento minacciato direttamente.

Il fronte del fuoco è ampio e incontrollabile e si sta dirigendo verso Camariza, ha confermato il sindaco di Lavreutiki, Dimitris Lucas, in precedenza nel suo discorso a SKAI 100.3.

Infatti, il sindaco di Lavriotiki ha dichiarato che almeno 10 abitazioni sono state bruciate o danneggiate.

Il sindaco ha detto che si trattava di un incendio doloso, poiché un dipendente comunale ha visto un’auto bianca dare fuoco a delle scatole sul luogo dell’incendio.

Parlando a thetoc.gr, il sindaco di Lavreotiki Dimitris Lucas ha dichiarato che “un’anziana residente della zona è rimasta intrappolata nella sua casa che era circondata dal fuoco”. Secondo il signor Lucas, “Lei, suo figlio ei vigili del fuoco hanno cercato di tornare a casa, ma è stato impossibile. Abbiamo bisogno di rinforzi immediati dall’aria, perché l’incendio è fuori controllo”.

READ  Nuova strategia italiana contro la politica pandemica DW

Secondo la centrale operativa dei vigili del fuoco, l’incendio si sarebbe propagato a causa del vento che soffiava sulla punta, dirigendosi verso la sommità della collina verso l’insediamento.

Il sindaco di Saronicos Petros Filippo, presente sul posto, ha parlato dell’altissima velocità dell’incendio. Parlando con SKAI, ha detto che il vento è molto forte. “Il fronte settentrionale ha già bruciato un’enorme collina. Non ho idea di cosa stia succedendo sul fronte meridionale”, ha detto.

“Il nostro obiettivo principale non è quello di diffondere il fuoco nel Parco nazionale di Sounio”, ha detto a SKAI Vassilis Kokalis, vicepresidente regionale della protezione civile in Attica.

Attualmente, 71 vigili del fuoco stanno lavorando con 25 veicoli e tre gruppi di fanteria, un METPE, sei aerei e quattro elicotteri con l’aiuto di cisterne comunali.

Allo stesso tempo, per ordine del capo dei vigili del fuoco Stefanos Kolokoris, una squadra della Direzione per i crimini dolosi si è recata nella zona per indagare sulle cause dell’incendio.

Da parte della polizia, a causa dell’incendio, il traffico è stato bloccato sulla vecchia Keratia – Lavrio Street dall’Adam Bridge.

Si segnala che nella zona soffiano forti venti fino a 7 Beaufort.

Con informazioni da thetoc.gr, skai.gr, ΑΠΕ – ΜΠΕ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *