GM assume ex dirigenti di Apple Pay e iCloud nel team di software e servizi – Fonte

GM assume ex dirigenti di Apple Pay e iCloud nel team di software e servizi – Fonte

GM continua ad assumere attuali ed ex dipendenti Apple poiché rifiuta CarPlay dalle sue auto elettriche. General Motors ha assunto ex dirigenti di Apple Pay e iCloud per lavorare nella nuova divisione software e servizi di GM, secondo una fonte che ha condiviso i dettagli dell’assunzione con 9to5Mac.

Il primo nominato è David Richardson, il nuovo vicepresidente del software e dei servizi di GM. Prima del suo incarico alla GM, Richardson ha lavorato presso Apple per circa 12 anni. Il suo ruolo più recente in Apple è stato quello di Direttore tecnico per l’infrastruttura cloud di Apple. In questo ruolo, Richardson ha supervisionato i team responsabili dei servizi Apple tra cui iCloud, FaceTime e Siri.

GM ha anche assunto Baris Cetinok che in precedenza aveva lavorato in Apple per nove anni fino al 2021. Durante la sua permanenza in Apple, Cetinok ha ricoperto il ruolo di direttore senior della gestione del prodotto e del marketing per iCloud, Apple Pay e altri servizi digitali.

Entrambi i nuovi assunti riportano a Mike Abbott, vicepresidente senior del software e dei servizi di GM. Abbott ha lasciato Apple e si è trasferito alla General Motors all’inizio di quest’anno. Abbott riporta direttamente al CEO di GM Mary Barra.

L’assunzione fa parte di uno sforzo più ampio da parte di GM per costruire il proprio sistema di infotainment e aprire nuovi flussi di entrate. Questa è anche la motivazione alla base dell’abbandono del supporto Apple CarPlay nei nuovi veicoli elettrici GM. Invece, GM vede il passaggio ai veicoli elettrici come un’opportunità per creare un proprio sistema chiuso come Tesla e Rivian.

READ  Quale tecnologia Metalenz offre prestazioni ottiche che superano i tradizionali obiettivi per fotocamere per smartphone con un solo obiettivo? Gigasin

Quest’anno Ford ha anche nominato un dirigente senior per gestire la sua divisione di assistenza. Peter Stern, vicepresidente senior dei servizi di Apple, Eddy Cue, ha lasciato l’azienda per unirsi a Ford il mese scorso. Secondo quanto riferito, Apple ha trascorso diversi anni a sviluppare software e/o hardware per auto a guida autonoma, sebbene la società non abbia mai riconosciuto pubblicamente il progetto.

Abbiamo contattato GM per un commento e aggiorneremo se riceveremo risposta.

FTC: Utilizziamo collegamenti di affiliazione automatici per guadagnare entrate. Di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *