Fa che il tuo sogno di avere una casa in legno fra le montagne si avveri!

Chi non ha mai desiderato avere una casa in legno fra le montagne, proprio come nel villaggio Henningsvær, tra i fiordi Norvegesi?

Ebbene sì, sappi che potresti rendere questo sogno realtà sin da subito, grazie all’aiuto di professionisti del settore che verranno incontro alle tue esigenze ed al tuo budget. 

Come realizzare una casa in legno fra le montagne?

Contrariamente a quanto si possa pensare, realizzare delle case abitabili in legno fra le montagne non è poi così complesso: è molto importante scegliere materiali da costruzione adatti e di qualità, oltre ad affidarsi ad un team di professionisti del settore.

Inoltre, scegliere di realizzare e costruire una casa in legno fra le montagne è la scelta più ecologica ed amica del pianeta che si possa fare: infatti, le strutture in legno offrono tantissimi benefici non solo all’uomo, ma anche al pianeta, poiché vengono utilizzate materie prime 100% naturali, le quali non danneggiano l’ambiente né in fase di produzione e lavorazione, né per lo smaltimento. 

Senza contare i numerosi vantaggi, di cui parleremo ampiamente nelle prossime righe, di cui godono queste abitazioni.

Immagine che contiene esterni, montagna, natura, costa

Descrizione generata automaticamente

I vantaggi di una casa in legno 

È difficile trovare degli svantaggi in una casa in legno, perché sono talmente pochi rispetto i vantaggi, che ha poco senso menzionarli.

Tra i principali vantaggi di una casa in legno che dovresti conoscere assolutamente, troviamo:

  • Efficienza energetica: il legno è un isolante termico ed acustico naturale, questa caratteristica gli permette di trattenere il calore all’interno dell’edificio e mantenere una temperatura interna ideale in maniera autonoma durante tutto l’arco dell’anno;
  • Resistenza: una casa in legno è in grado di resistere ad eventi atmosferici e scosse di terremoto e, se mantenuta con cura, durare a lungo. Inoltre, è ideale costruire una casa in legno in montagna, perché resiste al freddo, all’umidità, a muffa e condense; 
  • Bassa impronta di carbonio: oltre che in fase di progettazione, costruzione e smaltimento, gli edifici in legno sono una soluzione valida ed amica del pianeta anche nella fase di “mantenimento”, ossia sono ottime anche mentre si vive al loro interno. Questo perché permettono di immagazzinare l’anidride carbonica, che altrimenti finirebbe nell’atmosfera e contribuirebbe all’inquinamento di aria ed acqua, oltre ad alimentare il fenomeno dei cambiamenti climatici; 
  • Costi: uno degli aspetti da non sottovalutare delle casette in legno è il costo complessivo. Infatti, è possibile acquistare una casa in legno abitabile di circa 45 metri quadrati a 15mila euro (infissi e montaggio inclusi);
  • Tempi di consegna: dopo aver definito gli ultimi dettagli ed avviato il progetto, sarà possibile ricevere la struttura nell’arco di un paio di mesi (tempo che può variare a seconda delle dimensioni dell’edificio). Il tempo di montaggio, in genere, si aggira su 1-2 settimane.
READ  Mimo, la confortante mensa italiana

Inoltre, è possibile personalizzare la struttura in base ai propri gusti e bisogni: per le zone di montagna, si consiglia di scegliere un’abitazione che abbia un tetto spiovente, di modo che la neve e l’acqua defluiscano in maniera del tutto “naturale”, evitando la formazione di accumuli e ristagni d’acqua. A tal proposito, per un design davvero originale e adatto alle alture, potresti pensare di realizzare un tetto spiovente che tocca, quasi, terra, per proteggere l’intera casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *