Elezioni comunali, il ballottaggio. Proiezioni: centrodestra in testa a Venezia e Arezzo. Centro-sinistra davanti a Mantova, Trento, Bolzano – Politica

Proiezioni per le elezioni comunali. È stato votato in 15 comuni del capoluogo di provincia. Brugnaro verso la conferma a Venezia, secondo i primi dati è sopra la soglia del 50% che evita il ballottaggio. Anche Ianeselli, candidato di centrosinistra a Trento, e Ghinelli, candidato di centrodestra ad Arezzo, sono andati al 50%. Avanti e in direzione del ballottaggio per il centrodestra Sassone a Matera con il 30,1% su Bennardi del M5 con il 28,7%. Testa a testa a Reggio Calabria tra centrosinistra Falcomatà (35,8%) e centrodestra Minicuci (34,8%); ea Bolzano tra Caramaschi di centrosinistra (36,1%) e Zanini di centrodestra (34,8%).

Venezia, Brugnaro al 50% – Secondo la seconda proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, il centrodestra Luigi Brugnaro è al 50% dei consigli comunali di Venezia, Pierpaolo Baretta del centrosinistra al 29,1%, Sara Visman (M5S) al 4,6 %, superato da Marco Gasparinetti (Civica) con il 5,6%. La copertura del campione è del 16%

Mantova, Palazzi (Cs) al 68,3% – Secondo la seconda proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, il candidato di centrosinistra Mattia Palazzi sale al 68,3% presso gli uffici comunali di Mantova, Stefano Rossi del centrodestra è al 24,1%, Gloria Costani è data a 5,4%. La copertura del campione è del 26%.

Matera, Sassone (Cd) al 31,6% – Secondo la prima proiezione Rai del consorzio Opinio Italia, Rocco Sassone di centrodestra è il 31,6% dei comuni di Matera, Domenico Bennardi di M5s al 26,2%, Giovanni Schiuma (centrosinistra) al 18,6%. La copertura del campione è del 4%.

Bolzano, Caramaschi (Cs) 36,1% – Secondo la prima proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, Renzo Caramaschi (centrosinistra) è al 36,1% dei comuni di Bolzano, Roberto Zanin del centrodestra è al 34,8, Luis Walcher de Svp all’11,2 %.

READ  l'elenco completo dei giochi con aggiornamento gratuito di nuova generazione

Il risultato della votazione blocca la maggioranza

Una stretta scappatoia per il governo. I risultati in Puglia, con la conferma di Michele Emiliano, e soprattutto in Toscana, con l’elezione di Eugenio Giani, evitano il pericolo di contraccolpi sull’esecutivo e sul Pd. E rinchiudono la maggioranza. Consolidarlo è poi il risultato del referendum, con la solida vittoria del Sì. Per le Regionali si va sul 3 a 3, il centrosinistra ora anche Campania di Vincenzo De Luca e perde la Marcia, dove in testa Francesco Acquaroli (Fdi). Mentre il centrodestra si conferma in testa alla Liguria, con Giovanni Toti, e al Veneto, con il leghista Luca Zaia. (LEGGI TUTTO)

Ecco la classifica per regione:

VENETO , TOSCANA, LIGURIA , MERCATO , CAMPANIA, PUGLIA

Luigi Di Maio accoglie con favore il risultato del referendum sulla riduzione dei parlamentari

RIFERENDUM COSTITUZIONALE, IL PRECEDENTE

LO SPECIALE SUL VOTO

More from Teodosio Lettiere

Covid, con il vaccino cinese CoronaVac, una robusta e rapida produzione di anticorpi

Resta da verificare nella fase 3 della sperimentazione se la concentrazione di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *