Derby di Roma e Italia questo fine settimana, il Milan a Cagliari per decollare?

Dopo la settimana di Coppa Italia, la Serie A riprende i diritti con una 18 ° giornata ricca di prestazioni e già decisiva per molte squadre. Da questa sera l’Olimpico accoglie il Lazio e ilAS Roma per un derby romano aromatizzato alla Champions. I giallorossi sapranno se potranno anche prendere in considerazione la possibilità di giocare per lo scudetto e i biancocelesti se potranno puntare nuovamente alla top 4. Sabato sarà una giornata pericolosa per Bologna, Torino e Udinese, tre squadre che hanno un bisogno vitale di punti e che affronteranno squadre in condizioni migliori, ilHellas per il Felsinei, vivacizzare per i Granata e Sampdoria per i friulani.

Domenica il Napoli riceverà un Fiorentina che si è appena svegliato contro il Cagliari con l’obiettivo di restare in contatto con il primo. Alle 15h, Crotone, ultimo, riceverà Benevento, 10 °, mentre Sassuolo si troveranno ad affrontare Parma in un Derby emiliano dove la grande squadra non è più quello che pensiamo. L’Atalanta avrà anche la possibilità di restare in contatto con i primi posti ospitando un Genova sul pendio ascendente. Il momento clou della giornata sarà comunque il Derby italiano che si terrà alle 20:45 a San Siro tra un Inter, secondo, ma sempre metà fico, metà uva e a tu che finalmente sembra aver trovato il carburante giusto. Per porre fine alle ostilità, fai largo capi Milano chi visiterà un Cagliari che resta su 4 sconfitte di fila e che si trova in una situazione di classifica particolarmente delicata.

Vogliamo vedere:

Chi sarà il re di Roma: La stampa italiana ha dato molto risalto ai due allenatori, Inzaghi e Fonseca, in vista del Derby di questa sera. Ognuno con le proprie idee e problemi, cercherà di permettersi questa partita molto speciale, per il proprio futuro ma anche per un posto in Champions League.

READ  Coronavirus, in Francia più di 20mila contagi in 24 ore. Madrid, nuovo stato di emergenza

Chi dell’Inter o della Juve è l’anti-Milan: Mentre restano 7 partite senza vittorie contro la Juve, i nerazzurri devono segnare un duro colpo per mettere a tacere le critiche e dimostrare di essere proprio il principale avversario del Milan nella corsa al titolo. Ma attenzione perché i bianconeri non sono mai così forti come nelle partite che contano.

Se il Torino sta per uscire dall’acqua: Questo è il grande enigma di questo campionato. Come può una squadra come il Torino finire penultima a due giorni dall’andata? Eppure questa è la realtà e l’incontro di sabato contro lo Spezia Calcio si preannuncia già decisivo per il prosieguo della stagione e forse per il futuro di Giampaolo.

la storia divertente:

Sono passati più di 4 anni da quando l’Inter è riuscita a battere la Juventus. Era il 18 settembre 2016, Franck de Boer era sulla panchina dei nerazzurri, e furono Perisic e Icardi (2-1 alla fine) a offrire quest’ultima gioia ai tifosi del Beneamata. Sta iniziando ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.