Collège Saint-Rémi de Tinchebray: un viaggio in Italia segna la fine del progetto Erasmus+

Collège Saint-Rémi de Tinchebray: un viaggio in Italia segna la fine del progetto Erasmus+

Vedi le mie notizie

Il gruppo di nove studenti di Tinchebray (Orne) è partito per l’Italia con la loro insegnante Anaïs Chevigny, a destra. A sinistra del gruppo, un albero piantato con la delegazione Erasmus+. ©L’Orne combattente

“È stato stupefacente! Il sentimento è unanime per Baptiste, Lou-Anne, Anaé, Léane, Maddie, Calie, Lorenzo, Marilou ed Elise.

Ha studiato al collegio Saint-Rémi di Tinchebray (Orne)il gruppo dei nove allievi tornato pochi giorni fa da Carmagnola, in provincia di Torino, nell’ambito del progetto Erasmus+ dello stabilimento.

Sensibilizzazione sul nucleare

Dopo la Spagna, la Grecia… È dunque con l’Italia che il collegio Tinchebrayan ha compiuto il suo ultimo viaggio, dal 3 al 9 maggio, dopo un lungo viaggio in treno, aereo, taxi e autobus.

Il tema del progetto nel suo insieme è l’ambiente, l’ecologia e la tutela dell’ambiente. Questa volta in Italia si è lavorato sul nucleare.

Anaïs Chevigny, coordinatrice Erasmus per il collegio

Per la prima volta, sono studenti di tre livelli misto, dal 5e al 3e e quindi dai 13 ai 16 anni, che hanno preso parte al viaggio.

Sul posto, diverse visite al programma, con un insegnante locale come guida : il museo di Torino, il museo dell’automobile, una riserva naturale… “Abbiamo percorso 17 km in un giorno! “, sorridono gli studenti universitari.

Un laboratorio di lingua italiana al college

Del loro soggiorno ricorderanno anche i Tinchebrayen casa che era loro riservato. “I regali erano destinati a noi e, come il collegio Primo Levi di Carmagnola, l’istituto dove siamo stati ricevuti usufruisce di un sistema musica particolare, gli studenti avevano preparato un magnifico concerto”, continua il coordinatore Erasmo del Collegio Saint-Rémi.

Oltre ad essere l’ultimo dell’anno scolastico, questo viaggio in Italia segna anche la fine del progetto. Erasmus+ iniziato nel 2020 al Saint-Rémi College. “Tuttavia, nel corso dell’anno continueremo gli scambi con l’Italia, con la costituzione di a associazione con questa scuola di Carmagnola. »

READ  Juventus Torino - Cristiano Ronaldo rivela: Meglio guardare UFC e boxe che calcio
Video: attualmente su Actu

Ciò includerà la creazione di un laboratorio di lingua italiana, che non sarà incluso nell’orario degli studenti, ma assumerà la forma di un club all’ora di pranzo.

Anaïs Chevigny

Quanto agli altri Paese con cui gli studenti di Tinchebray hanno potuto scambiare, in particolare Grecia, Spagna… “Perché non iniziare anche un lavoro, vedremo in base alle opportunità”, continua il professore. Come le idee, i confini non sono chiusi.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *