Chiariello: “Pensavamo tutti che lo spirito di Maradona fosse presente a Napoli stasera”

Durante Campania Sport, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato Napoli-Roma ai microfoni di Canale 21 nel suo solito editoriale: “Quando Politano prende possesso palla ed entra in slalom saltando come birilli gli avversari, abbiamo tutti pensato che lo spirito di Diego Armando Maradona fosse presente stasera al Napoli. Il gol di Politano è stato il sugello del Napoli che ha giocato tutto e con Gattuso che ha rischiato di sfuggire di mano al rinnovo dei convocati e alla stagione. Oggi è stata un’occasione imperdibile, Juve ha colpito ancora di testa e Lazio, Atalanta e Sassuolo hanno perso in casa. Ci sono stati segni divini stasera al San Paolo. Punizione straordinaria di Insignia, Dries Mertens con il suo obiettivo numero 129 ha messo il sigillo dopo aver mostrato grande umiltà scusandosi sui social con Maradona per aver avvicinato il suo nome al suo. Questo Napoli cambia pelle, ristabilendo di fatto un 4-3-3 che in fase di non possesso è diventato un 4-1-4-1 con Demme a difendere molto bene il tutto e con Fabian più vicino alla porta e ritorno. con l’obiettivo ha messo in crisi una Roma a toppe. Potrebbe essere il futuro percorso verso la porta. Questa vittoria è una dedizione che trascende il naturale. Maradona è stato il miglior giocatore di sempre e anche se guardiamo le statistiche del giocatore non sarebbe così. Brera lo chiamava il “ divino sgorbia ” per il suo fisico che non sembrava un atleta, e invece era di un altro pianeta. Come Mohammed Ali, era l’essenza politica dello sport, il manifesto dei poveri e dei deboli in rivolta contro il mondo in cui ha battuto i potenti. I moralisti mi fanno schifo, condannano i grandi artisti e i grandi personaggi della storia per la loro vita privata? A chi ha dato gioia al mondo, il mondo dà rispetto, come hanno fatto ieri gli All Blacks. Forse sarebbe ancora vivo se non lo avessimo idolatrato come abbiamo fatto a Napoli, quindi non lo abbiamo aiutato, ma come potresti non idolatrarlo?

READ  Francia in blocco da venerdì, Macron: "Le misure prese non bastano più, siamo stati sopraffatti". 70.000 casi registrati in 24 ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *