c’è il via libera dall’Eurogruppo

il MIO irrompe nelle notizie dei paesi della zona euro. Già presentata come tema portante dell’incontro odierno, la notizia del la sua approvazione parlaEurogruppo, come ha rivelato un portavoce.

Riforma avvia anche il backstop per il Fondo unico di risoluzione bancaria, con una rete di sicurezza finanziata dall’ESM che – come confermato dal ministro tedesco Olaf Scholz – sarà in vigore dal 2022, vale a dire due anni prima di quanto inizialmente previsto.

il Meccanismo europeo di stabilità era stato congelato nelle sue linee guida circa un anno fa. Nel frattempo, lo tsunami pandemico ha travolto gli stati europei, concentrando le proprie energie politiche anche a livello comunitario sull’urgenza di salvarsi dalla crisi dell’epidemia.

La riunione odierna diEurogruppo riporta quindi alla ribalta la riforma del fondo di salvataggio nella sua versione originale (e non come strumento pensato per l’emergenza Covid da utilizzare per le spese sanitarie).

Il presidente dell’Eurogruppo aveva anticipato un’imminente, seppur indiretta, approvazione pochi minuti prima della riunione Paschal donohoe, che al termine degli incontri ha poi confermato gli accordi e l’arrivo di una firma prevista per gennaio:

“Abbiamo raggiunto un accordo sulla ratifica della riforma del Trattato sul meccanismo europeo di stabilità. Il trattato sarà firmato a gennaio, seguito da procedure di ratifica nazionali. Oggi abbiamo anche deciso di introdurre il backstop all’inizio del 2022 ”.

Anche il Commissario all’Economia ha sottolineato la sua soddisfazione Paolo gentiloni, che ha parlato “Ottime notizie per la sicurezza, la stabilità e la resilienza della zona euro” .

MES: via libera al fondo di salvataggio dell’Eurogruppo

Nella riunione virtuale odierna dell’Eurogruppo, i ministri delle finanze dell’area dell’euro hanno discusso semaforo verde definitivo per bloccare le modifiche Fondo MONTH.

READ  Carlo Conti, l'annuncio che tutti aspettavano: lasciare l'ospedale

L’obiettivo, come previsto nei giorni scorsi da esperti e indiscrezioni ufficiali, è rafforzare la resilienza dell’area a moneta comune, considerato che la pandemia aumenta i rischi per il futuro problemi economici. E veri fallimenti finanziari.

“L’obiettivo è raggiungere finalmente un accordo sul riforma del trattato MES e la prima introduzione di sostegno al Fondo di risoluzione unico, aveva anticipato un alto funzionario che ha partecipato ai preparativi dell’incontro.

Cosa significa? Prima di tutto, è importante ricordare che il file Meccanismo europeo di stabilità è stato introdotto nel 2012 per soddisfare il crisi del debito sovrano e si presenta come una sorta di Fondo monetario per l’Europa, con una propria struttura, che non fa parte dell’ordinamento comunitario.

Ci stiamo quindi muovendo verso la concessione di un salvataggio, a condizioni da soddisfare, quando uno Stato è in difficoltà oa rischio di fallimento. Nello specifico, il progetto fino ad oggi approvato include diverse riforme: accelerare sul backstop (rete di sicurezza finanziaria per le banche); semplificare l’accesso alla linea di credito precauzionale; promuovere una maggiore collaborazione tra le istituzioni dell’UE e l’ESM; presentare il clausole di azione collettiva con un solo voto dei creditori, per facilitare la ristrutturazione del debito.

Con l’accordo di oggi, confermato di recente da un portavoce, i governi della zona euro potrebbero firmare a gennaio ei parlamenti nazionali potrebbero ratificarlo nel 2021 in modo che entri in vigore prima della fine del nuovo. anno.

L’Eurogruppo dà il via libera al backstop per “salvare” le banche

I ministri dell’Eurogruppo hanno inoltre dato il via libera all’attuazione del backstop, sulla base della relazione di analisi sulla riduzione dei rischi predisposta dalle istituzioni.

READ  Marchetti: "Juventus-Napoli, non siamo tifosi: la frase va in una direzione precisa!"

In pratica, questo è l’accreditamento di una rete di sicurezza finanziaria per le banche, ovvero, utilizzare le risorse del MES come fondo per le risoluzioni bancarie.

A seguito della presentazione di una relazione sulla riduzione del rischio bancario, l’Eurogruppo ha deciso di approvare il meccanismo di backstop conattivazione precoce, già là 2022.

Il MES, in tutti i suoi strumenti, è quindi per il momento il protagonista assoluto dell’incontro tra i ministri europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *