Il gossip ai tempi degli smartphone

0

L’uso massiccio e incondizionato della tecnologia va di pari passo con le informazioni che più ricerchiamo. Spesso la qualità delle news è inversamente proporzionale al tempo che dedichiamo per ricercarle. Cogliere l’opportunità offerta dalla comunicazione informale per costruire le community aziendali è probabilmente la vera mission per il 2016.

Volendo fare un parallelo se vogliamo dal sapore sicuramente retrò la pausa caffè nell’era digitale è stata sostituita dall’utilizzo dei social network o dei casual games. La comunicazione sul posto di lavoro è oggi stata sostituita da sms, Whatsapp, Messenger, Skype o altre forme di chat sui canali social. E’ sufficiente fare un click, oggi così come digitare qualche parola nello slang comunitario per lanciare informazioni, idee o commenti in rete.  Secondo uno studio britannico condotto di recente sull’utilizzo della tecnologia in correlazione al gioco, scopriamo che le abitudini di adulti e giovani, cambiano sempre più spesso, nel corso di questi anni rutilanti.  Sulla base di interviste su 4.000 residenti nel Regno Unito, la ricerca afferma che le donne rappresentano oggi il 52% del pubblico di gioco, rispetto al 49% di tre anni fa. Lo studio, che è stato commissionato dalla Internet Advertising Bureau, ha anche rivelato oggi ci sono più persone over 44 che giocano (il 27% del pubblico) rispetto ai bambini o adolescenti (22%). Il pubblico dei giocatori è riferito giocatore a 33,5 milioni di cittadini britannici – il 69% della popolazione. Sono numeri che fanno riflettere.

Ed è proprio sull’uso che facciamo della tecnologia e dei social che si sviluppano oggi le app di gioco, sia in modalità casual, che in versione casinò online. Tutto deve poter stare comodamente sui nostri dispositivi mobili, di cui raramente riusciamo a separarci. Sia per lavoro che per passatempo il nostro smartphone o tablet è diventato uno strumento inseparabile. Non si tratta di dipendenza dallo strumento, ma di necessità fisiologica, sembrerebbe. Il dato strano è che questo fenomeno ha preso piede anche tra i non giovanissimi. Mentre per i nativi digitali infatti, la tecnologia è un bisogno, per gli adulti scegliere come passare il proprio tempo libero è diventata una virtù.

Del resto i dati su media nazionali ci ricordano che attualmente in chiave social, troviamo sempre più persone attive tra gli over 50. Spesso questo tipo di utente effettua un accesso in rete per giocare online. I Giochi Casinò Online sono infatti tornati in auge, almeno secondo le stime che interessano il 2015. Questa inversione di tendenza dimostra come una campagna pubblicitaria ben profilata e mirata sia spesso la chiave del successo di un brand o di un trend già piuttosto affermato e consolidato.

LEAVE A REPLY