Il rover cinese scopre tracce d’acqua su Marte

Il rover cinese scopre tracce d’acqua su Marte

A prima vista, la superficie di Marte è un luogo ostile. Il terreno è arido, le temperature variano da un capo all’altro e l’aria è incredibilmente tossica.

Tuttavia, molte prove tendono a dimostrare che un tempo questo pianeta era molto più caldo e umido e che l’acqua era presente sulla sua superficie. Secondo un’ipotesi, l’atmosfera marziana si è gradualmente dissipata e con essa una parte significativa dell’acqua. Cosa è attualmente rimasto concentrato attorno ai poli sembra Ghiaccio e permafrost.

Molte ricerche spaziali sono state fatte prima per saperne di più su questo periodo di transizione marziano. Secondo gli esperti della missione cinese Tianwen-1, una volta esisteva acqua liquida su Marte Più tardi di quanto pensassimo.

L’acqua è presente su Marte solo da poche centinaia di anni

L’emisfero settentrionale di Marte presenta dune di sabbia simili a quelle che si trovano in alcuni deserti della Terra. Pertanto queste dune di sabbia sono di particolare interesse per i ricercatori, in quanto possono contenere molti segreti sulla vita e sui suoi inizi. A tal fine è stato osservato il rover Zhurong, dell’Accademia cinese delle scienze Dune di sale Nella regione di Utopia Planitia.

Lo strumento ha identificato squame, fessure, raggruppamenti e bordi lucidi a coste in quest’area. Questi articoli provengono da a miscela di acqua derivanti dallo scioglimento del gelo o della neve e Sali minerali. Una volta che l’acqua si è sublimata nell’atmosfera marziana, si sono lasciati dietro chiazze di crosta dura, depressioni e creste. Lo erano allora L’atmosfera lo salva Pianeta rosso molto freddo e secco. Il team ritiene che questi meccanismi fossero presenti nel mezzo 1,4 milioni di anni fa e 400.000 anni fa.

READ  La NASA sta testando il cibo che porteremo su Marte sulla Stazione Spaziale Internazionale
Marte

Marte avrà ancora acqua in certi luoghi e in certi periodi dell’anno

Anche la squadra ha fatto Simulazione computerizzata Confronta i risultati con Dati da altre missioni robotiche. Vengono visualizzati i risultati Condizioni favorevoli per la formazione di brina e ghiaccio in altre regioni di Marte. Questa scoperta conferma le osservazioni delle missioni Viking 1 e 2 della NASA alla fine degli anni ’70 e sembra confermare che La presenza di acqua liquida su Marteanche se la quantità è molto piccola.

“Questa scoperta fa luce sulle condizioni più umide del moderno clima marziano e fornisce indizi vitali per future missioni esplorative alla ricerca di segni di vita, specialmente alle latitudini più basse dove le temperature superficiali sono più calde e relativamente più facili da gestire”.

La missione ha anche aperto la strada chiazze di terreno fertile Dove i microbi possono ancora vivere attualmente in diretta. Naturalmente, sono necessari ulteriori studi prima che tutto ciò possa essere detto con certezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *