Il presidente della Guinea Equatoriale esorta all’unità africana nella lotta al neocolonialismo

Il presidente della Guinea Equatoriale esorta all’unità africana nella lotta al neocolonialismo

Questa foto scattata il 14 giugno 2023 mostra una vista stradale a Malabo, la capitale della Guinea Equatoriale. (Xinhua/Dong Jiangui)

Giovedì il presidente della Guinea Equatoriale Teodoro Obiang Nguema Mbasogo ha esortato i paesi africani a lavorare insieme nella lotta contro il neocolonialismo.

Yaoundé, 13 ottobre 2019 (Xinhua) – Il presidente della Guinea Equatoriale Teodoro Obiang Nguema Mbasogo giovedì ha esortato i paesi africani a lavorare insieme nella lotta contro il neocolonialismo.

“Dato che le relazioni tra l’Africa e gli ex paesi amministratori sono ancora dominate da atteggiamenti neocoloniali, la Guinea Equatoriale e tutta l’Africa devono lavorare su un fronte comune per assumersi la responsabilità di risolvere i propri affari, senza l’interferenza di forze esterne”, Obiang Lo ha detto in un discorso televisivo alla nazione in occasione del 55esimo anniversario dell’indipendenza del Paese centrafricano avvenuta il 12 ottobre.

Questa foto scattata il 13 giugno 2023 mostra una vista stradale a Malabo, la capitale della Guinea Equatoriale. (Xinhua/Dong Jiangui)

“Le nostre nazioni, fortemente unite nello spirito del panafricanismo, saranno più forti, grazie alla loro ricchezza di risorse naturali, e otterranno rispetto e credibilità nel mondo. Dobbiamo invertire l’attuale tendenza delle relazioni dominate da coloro che hanno un monopolio dell’economia e delle tecnologie più avanzate”, ha criticato i cittadini “senza successo”, “patrioti” del Paese che continuano a colludere con alcuni Paesi e organizzazioni internazionali per “cambiare il nostro sistema politico con la forza”.

“Ebbene, dopo aver completato il processo di liberazione del nostro paese, non abbiamo più nulla da negoziare con le ex potenze coloniali in Africa”, ha detto.

La Guinea Equatoriale ottenne l’indipendenza dalla Spagna il 12 ottobre 1968.

READ  Non sono riuscito a mantenere tutte le mie promesse, il primo mandato è stato un processo di apprendimento - il capo della UW NPP fa appello ai delegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *