Gli scienziati hanno scoperto nello spazio potenziali “porte” per regioni remote dell’universo

Secondo la teoria dei ricercatori, un’astronave potrebbe passare attraverso queste “porte”.

Gli scienziati hanno trovato un modo teorico per raggiungere gli angoli più remoti dell’universo / foto ESA / Hubble

La recente esplorazione spaziale ha identificato potenziali “porte d’accesso” alle regioni remote dell’universo. Questi potrebbero essere dei buchi neri supermassicci al centro delle galassie.

Rapporti su di esso lenta.ru Con riferimento alla rivista scientifica Monthly Notice of the Royal Society.

Leggi ancheIn Svizzera un air taxi ha mostrato la città con un decollo verticale (foto)Gli scienziati ritengono che i buchi neri in galassie estremamente luminose potrebbero servire da porte a tali “porte” o “buchi di talpa”. Ciò significa, secondo gli scienziati, che devono avere un’uscita da qualche parte in un’altra parte dello spazio.

Gli scienziati suggeriscono che la collisione di due corpi all’interno del cratere della talpa nelle immagini dallo spazio sembrerebbe un’esplosione. Di conseguenza, il nucleo galattico attivo, che prima sembrava esserlo, potrebbe effettivamente essere l’ingresso alla “porta”.

Secondo la teoria dei ricercatori, un’astronave potrebbe passare attraverso queste “porte”. Tuttavia, è circondato da intense radiazioni, il che rende impossibile la sopravvivenza dell’equipaggio.

Potresti anche essere interessato ad altre notizie

Leggi le ultime notizie dell’Ucraina e del mondo sul canale Unian cavo

autore:

UNIAN

Se trovi un errore, selezionalo con il mouse e premi Ctrl + Invio

READ  L'unico fossile di dinosauro conservato è "unico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *