Tutte le pietre del DNA possono provenire dallo spazio – Modifica

C’era una volta

Questo articolo è riservato agli abbonati

Nei meteoriti, i ricercatori hanno scoperto le ultime due basi molecolari che compongono il DNA degli organismi viventi, grazie alle nuove tecnologie. Ciò rafforza l’idea che i primi bombardamenti di asteroidi terrestri potrebbero aver contribuito a portare gli ingredienti per la vita lì.

Perché la vita è apparsa sulla Terra? Un tale sviluppo potrebbe verificarsi anche su un altro pianeta? Per sperare di rispondere un giorno a queste domande, dobbiamo prima capire quali sono le componenti primitive e basilari della formazione degli esseri viventi. Hai bisogno di acqua in uno stato liquido stabile. Hai bisogno di determinati atomi come carbonio, idrogeno, ossigeno… e devono combinarsi in molecole complesse che sono i mattoni di base del DNA. Tuttavia, grazie a una recente scoperta, ora sappiamo che i cinque mattoni del DNA erano tutti presenti nei meteoriti caduti sulla Terra, rafforzando l’ipotesi che la vita debba molto a questo “bombardamento” dallo spazio.

La famosa doppia elica dei nostri cromosomi è costituita da due filamenti di fosfato e zucchero, tenuti insieme da coppie di “basi azotate”. Le basi sono come cubi Lego in cinque versioni e si completano a vicenda: citosina (C) e guanina (G) sono sempre accoppiate e l’adenina (A) è legata o con timina (T) nel DNA, o con uracile (U) in RNA.

brodo spaziale

La ricerca per trovare l’origine di ciascuna di queste molecole è in corso da diversi anni. Nel 2008 sono state rilevate tracce di uracile Meteorite australiano Murchinson. Nel 2011, un team di scienziati…

READ  I tuoi piedi rivelano il tuo modo di essere, scopri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.