Per il terzo anno più di 2.000 euro di bonus ai dipendenti

17 settembre 2021, di Paolo Garrosio

Nel 2018 la dirigenza e i sindacati Ferrero hanno annunciato un piano per migliorare le prestazioni degli stabilimenti del gruppo italiano. Un piano volto a dare una ricompensa finanziaria ai dipendenti se ottengono determinati risultati e sono soggetti alla buona salute economica dell’azienda. Da allora, il bonus è stato pagato annualmente e il 2021 non farà eccezione.


Un bonus medio di 2.200 euro in Ferrero

Pixabay / Cramer

Pixabay / Cramer

Durante un incontro tra management e sindacati in azienda, è stato annunciato: Tutti i dipendenti italiani di Ferrero Beneficerà di un bonus medio di 2.200 euro per l’anno 2021. L’importo esente sarà pagato con lo stipendio di ottobre. Così, almeno 6.000 dipendenti italiani del colosso agroalimentare saranno premiati per i loro sforzi nell’anno fiscale 2020-2021, che è ancora segnato dalla crisi sanitaria.

Come di solito, L’importo del bonus è calcolato al 30% sui risultati dell’azienda nell’ultimo esercizio e al 70% sui risultati di ogni singolo produttore. Questo spiega le leggere differenze, poche decine di euro, tra i premi presso ciascun istituto. Tuttavia, nessun dipendente riceverà meno di 2.100 euro o più di 2.350 euro, che è il massimo previsto dall’accordo.


Bonus assegnati per il terzo anno consecutivo

Dalla firma dell’accordo, nel 2018 e quindi per l’anno fiscale 2018-2019, Ferrero, nonostante la crisi sanitaria e le decisioni di chiusura e riduzione dell’orario di lavoro, soprattutto nel 2020, ha sempre erogato questo bonus. Nel 2019 e nel 2020 ha superato anche i 2.000 euro per dipendente.

In un triennio, i dipendenti Ferrero in Italia hanno guadagnato oltre 6000 euro di bonus esentasse, Oppure ridistribuire più di 36 milioni di euro dall’azienda.



Francia
|
internazionale
|
comp
|
Gestione
|
stile di vita
|
blog editoriali
|
subacquei
|
annuncio originale
|
giuristi
|
Arte e Marche
|
speranzoso
|
settore immobiliare
|
Intelligence e sicurezza economica – “Les carnets de Vauban”

READ  Draghi, il nuovo primo ministro italiano, metterà pressione sull'euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *