Un’altra storia della musica italiana

Un’altra storia della musica italiana

Quest’anno 2021, l’Italia è tornata alla ribalta musicale per prima con l’ascesa fulminea del giovane gruppo rock rumeno Maneskin, la cui vittoria all’Eurovision ha fatto scalpore e ha catturato il cuore di migliaia di adolescenti in tutto il mondo, ricordandoglielo. Un mondo in cui ci sono ancora cose da fare nella scarpa. Ciò è particolarmente evidente nell’opera di Rosario Legamari, Buongiorno pop: 100 album italiani dal 1960 ad oggi, Pubblicato da Le Mot e Le Reste.

Il 2021 sta per concludere la straordinaria transizione verso Transmucicalis de Rennes, 1 e 2 dicembre, da un autore e traduttore cosmico che è passato come un peccatore per riconnettere il suo pubblico francese con l’immensità del mondo in questi tempi difficili. il suo nome Andrea Laszlo di Simon, E se non lo sai ancora, serie musicale Portatelo stasera.

Se c’è un grande mistero è il fatto che, nonostante l’apparente vicinanza linguistica e culturale, il pubblico francese sa ancora ben poco del repertorio canoro italiano, ad eccezione di alcuni brani solari molto famosi. Tuttavia, questo repertorio è incredibilmente ricco, popolato da personaggi politici e donne potenti, ma anche, ed è qui che cominceremo, con tutta una schiera di cantautori marginali, una serie di sperimentatori e poeti, quelli controantitattico. chiamano Lucio Battisti, Gino PauliE il Piero Ciampi, o anche Franco Batiatodivennero famosi a volte per caso, e furono coinvolti nel mantenere per tutta la loro vita un rapporto molto puro con la musica inventando una musica pop sinfonica, spesso metafisica, senza precedenti nel repertorio francese.

READ  Eurovision 2021: vince l'Italia

Questo spettacolo è stato presentato in anteprima il 5 dicembre 2021.

Il compositore e cantante Lucio Battisti durante un programma televisivo italiano nel 1969
Il compositore e cantante Lucio Battisti durante un programma televisivo italiano nel 1969

© Getty
– Mondadori – Getty

programmazione musicale

  • Andrea Laszlo di SimonE il sotto copertura dall’album imminecita (2019)
  • Domenico ModognoE il Vieni Sonu le novole, Ispirato da una poesia di Pier Paolo Pasolini (1968)
  • MeenaE il Forza Sinfonia (1961)
  • Gino PauliE il Il cielo in clip (1961)
  • Ennio MorriconeE il tema d’amoreEstratti dal film cinema Paradiso, di Giuseppe Tornatore (1988)
  • Piero CiambiE il L’amore è tutto qui (1971)
  • Andrea Laszlo di SimonE il Sogno Lamore, nell’album Omo Donna (2017)
  • Archivi: Lucio Battisti nel giornale Notizie Inter14 gennaio 1978
  • Lucio BattistiE il Ankura per te (1976)
  • Franco BattiatoE il Omaggio a Girodano Bruno, Estratti dall’album Set sperimentale di Joe Batty (2014)
  • Archivi: Franco Battiatonello spettacolo L’appuntamento, 11 marzo 2013 nella cultura francese
  • Franco BattiatiE il Voglio vederti danzaredall’album Larca de Nui (1982)
  • CCCP Fedeli alla LineaE il Anarelladall’album Epica, Etika, Etnica, Pathos (1990)
  • Andrea Laszlo di SimonE il Emincita, dall’album imminecita (2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *