L'Italia, detentrice del titolo di ricostruzione, affronta la sfida spagnola

L'Italia, detentrice del titolo di ricostruzione, affronta la sfida spagnola

Giovedì a Gelsenkirchen la nazionale spagnola affronterà la sua controparte spagnola nella fase a gironi, nel primo importante test del torneo.

Francia TV – Redazione sportiva

pubblicato


Tempo di lettura: 3 minuti

L'Italia, detentrice del titolo di ricostruzione, affronta la sfida spagnola

Passano gli anni e per la Nazionale italiana di calcio non è più lo stesso. Dopo aver raggiunto gli Europei tre anni fa con un'imbattibilità di 27 partite, la Nazionale questa volta mette in gioco il titolo senza essere completamente fiduciosa. I compagni di squadra di Gianluca Scamaca si sono qualificati per la fase finale della Coppa del Mondo 2024 con una schiacciante maggioranza grazie allo 0-0 contro l'Ucraina. I compagni di squadra di Gianluca Scamaca hanno iniziato la loro stagione europea lentamente, con una vittoria per 2-1 sull'Albania, ma hanno subito il gol più veloce in venti. -tre secondi. Storia del Campionato Europeo.

La partita contro la Spagna, giovedì 20 giugno, a Gelsenkirchen, sarà il primo vero banco di prova per la squadra campione in carica in fase di ricostruzione. Perché deve essere riconosciuto, e Squadra AzzurraNella sua versione 2024, non ha più molto a che fare con la versione 2021.

Nella sua rosa, solo nove giocatori hanno preso parte alla saga del titolo, tra cui Federico Chiesa, Jorginho, Giovanni Di Lorenzo e soprattutto Gianluigi Donnarumma. A Il 25enne portiere del Paris Saint-Germain è il giocatore con più presenze della squadra tedesca, con 63 presenze al suo attivo, mentre Olivier Giroud e Antoine Griezmann hanno già giocato rispettivamente 134 e 130 partite con i Blues. Il rinnovamento avvenuto “Per forza di cose, con ritiro internazionale o partenza all’estero, come Lorenzo Insigne [qui a rejoint la MLS] Ma anche per necessità, perché dopo l’ultimo euro l’Italia ha passato un brutto periodo”.analizza Guillaume Millard Pacini, giornalista di Eurosport.

READ  Cura, seduta e recupero

Di conseguenza, la squadra ha perso alcuni dei suoi dirigenti, come il perno centrale Bonucci-Chiellini, così cruciale in Euro 2021. Poco prima dell'inizio del torneo, ha dovuto accettare anche il ritiro di due giocatori chiave della difesa: Francesco. Acerbi e Giorgio Scalvini.

In attacco, Gianluca Scamaca affronta il difficile compito di diventare il tanto atteso numero 9 dell'Italia. Ma se l'attaccante ha chiuso la stagione in modo strepitoso con l'Atalanta con nove gol dall'inizio di aprile, attualmente è fermo a un solo risultato in 17 partite internazionali con la Nazionale. Attualmente, il giocatore più prolifico con la maglia italiana è il centrocampista dell'Inter Nicolò Barella con 10 gol, un numero molto inferiore a grandi nomi europei come Kylian Mbappé (47 gol) o Harry Kane (63 gol).

Senza fingere che la scelta italiana non esista A “talento” Come ha detto José Mourinho,Manca particolarmente di automazione. C'è da dire che c'è stato un cambio anche in panchina. Dopo cinque anni di servizio, Roberto Mancini lasciò la nave nell'agosto del 2023, unendosi al presidente della nazionale saudita. Di conseguenza, il suo successore, Luciano Spalletti (ex Napoli), ha avuto solo un anno e 10 partite preparatorie prima dell'inizio del torneo per stabilire un nuovo progetto.

E se può contare su un gruppo forte di giocatori che giocano nell'Inter, che si conoscono e al quale fornisce l'allenatore Simone Inzaghi… “Il calcio è vicino a Spalletti”Forse il tecnico non ha avuto abbastanza tempo. “Spalletti è un allenatore molto attento ai suoi principi, a quello che vuole produrre, e lì deve gestire un gruppo selezionato, e questo vuol dire assorbire i principi nei giocatori che vede al massimo una volta al mese”. . È complicato.”analizza Guillaume Millard Pacini.

READ  I più grandi club italiani si battono per questa spazzatura - Sport.fr

Oltralpe ci siamo già arresi. Quello che emerge dalla stampa è che non chiediamo alla squadra di riconquistare il titolo, ma piuttosto di fare una bella rincorsa per arrivare ai quarti di finale, e l'obiettivo resta il Mondiale 2026″.Guillaume Millard Pansigny si fida. Ma come ricorda il giornalista, “La Squadra Azzurra non è mai così potente come quando meno te lo aspetti”.. Anche la Germania è un paese che sta andando bene. Nel 2006, la partita si è svolta allo Stadio Olimpico di Berlino La Nationale ha ricevuto la sua quarta stella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *