Alcuni duelli chiave che potrebbero decidere la partita tra Svizzera e Italia – rts.ch

Alcuni duelli chiave che potrebbero decidere la partita tra Svizzera e Italia – rts.ch

Alcuni giocatori delle due squadre che si affrontano questa sera (dalle 17.30 su RTS 2) si sono già incontrati più volte, sia perché militano nello stesso torneo, sia perché militano in Nazionale. Analisi degli scontri in alcune località chiave.

Le guardie

Difficile immaginare profili più diversi in questa situazione. Alto quasi due metri, Gianluigi Donnarumma è un gigante la cui apertura alare spesso fa miracoli per la Nazionale. Yann Sommer, 1 metro e 83, sembra essere l'altezza più bassa tra i portieri europei. Questa forma insolita non gli ha impedito di mostrare le sue qualità nei principali club europei.

Questo duello, che ha il sapore di Davide contro Golia, è più equilibrato di quanto sembri. L'italiano gioca da anni nelle grandi squadre europee, prima al Milan e poi al Paris Saint-Germain. A Parigi è stato criticato e non si è sviluppato con tutta calma.

Yann Sommer viene da due stagioni di successo. Nel 2023, ha vinto il titolo in Germania con il Bayern Monaco, sostituendo il gigante infortunato Manuel Neuer. Ha eccelso in questa stagione con l'Inter e ha vinto il campionato italiano.

I due angeli custodi si sono affrontati solo cinque volte nel corso della loro carriera, ma sempre in partite ad alto rischio. Statisticamente gli svizzeri sono in leggero vantaggio, con due vittorie, due pareggi e una sconfitta. Nell'ultimo Europeo ha vinto Donnarumma, in un'amara sconfitta per Nati (0-3). Ma Sommer ha contribuito la scorsa stagione all'eliminazione del Paris Saint-Germain dagli ottavi di Champions League, non avendo subito gol nelle due vittorie del Bayern Monaco.

Gioca a maestri

Ovunque giochino, Jorginho e Granit Xhaka hanno i piedi in mezzo al campo. Le loro strade si sono incrociate in Inghilterra. Jorginho ha giocato lì per il Chelsea prima di passare all'Arsenal poco prima che Xhaka lasciasse il club. Lo svizzero chiude un lungo periodo all'Arsenal, ricco di alti e bassi.

READ  La Presidente del Consiglio Italiano rinnova il suo sostegno - Sport & Société

L'italiano non ha mai vinto un torneo importante. In compenso ha assaporato il gusto di vincere la Champions League con il Chelsea nel 2021. Per quanto riguarda la stagione, spodesterà il Monaco in testa al campionato tedesco. Avrebbe potuto aggiungere un titolo europeo di imbattibilità, l'unico titolo di questa stagione, nella finale di European League.

I due pilastri si sono affrontati nove volte, la maggior parte nel campionato inglese. I risultati sono stati abbastanza equilibrati: quattro vittorie ciascuna contro un pareggio. Ognuno di loro ha segnato un gol durante questi confronti. Da notare che anche Jorginho e Xhaka sono stati coinvolti nella sconfitta della Svizzera all'ultimo Europeo.

Jorginho-Xhaka

Difensori

Giovanni Di Lorenzo e Ricardo Rodriguez occupano ruoli leggermente diversi durante questo torneo, ma spesso si ritrovano sullo stesso percorso nel corso della loro carriera. L’italiano presenta però un biglietto da visita più imponente rispetto allo svizzero. Oltre a Euro 2020, ha vinto tanti titoli con il suo club, il Napoli.

Da parte sua, Rodriguez sembra aver ritrovato slancio da quando è arrivato a Torino nel 2020, dopo un periodo difficile al Milan.

Questi record disuguali forse indicano una differenza di status, che si verifica negli scontri diretti. Gli undici confronti sono spesso andati a scapito degli svizzeri: cinque sconfitte contro quattro confronti e due vittorie.

Rodríguez de Lorenzo

Clienti abituali

Tra i potenziali partecipanti a questo ottavo di finale, Federico Chiesa e Remo Freuler sono i due che più si sono incrociati.

Il tormentato Chiesa ha deliziato la Juventus per quattro stagioni dopo aver difeso i colori della Fiorentina.

Freuler gioca in Italia dal 2016, a parte una parentesi di un anno in Inghilterra, al Nottingham Forest. E' abituato a giocare in squadre sfavorite e questo ruolo gli si addice. Con Atalanta e Bologna ha ottenuto risultati superiori alle aspettative.

READ  [Revue de Presse-Anciens] Yassin Adly, l'amante dell'Italia (La Gazzetta dello Sport)

Nonostante non abbia giocato nelle maglie dei club italiani più prestigiosi, lo svizzero ha un record impressionante contro Chiesa: cinque vittorie, sei pareggi e tre sconfitte.

freuler-chisa

Corner e nuovo arrivato

Nicolò Barella fa parte dell'arredo della squadra italiana. Tutto il contrario di Michel Aebischer, l'ospite a sorpresa tra i principali giocatori di Murat Yakin durante questo torneo.

A soli 27 anni, l'italiano ha vinto numerosi titoli e giocato una finale di Champions League con l'Inter.

I friburghesi, al contrario, iniziano la loro avventura italiana con il Bologna, a cui sono arrivati ​​nel 2022. Sono però reduci da una stagione fantastica, che ha visto il loro club avvicinarsi alle migliori squadre d'Italia.

Anche se si sono affrontati solo sei volte, i risultati sono comunque sorprendenti: Michel Aebischer è raramente il favorito, avendo vinto tre volte, due pareggi e una sola sconfitta.

Epicher Barilla

Tebaldo Felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *