Passare da Edge a un altro browser è più fastidioso in Windows 11 – Windows 11

Il livello di disagio dipende dal browser scelto dall’utente.

un l’ultimo Verge pubblica una guida su come gestire le versioni beta di Windows 11 con browser Internet di terze parti, come Chrome e Firefox. Questi cambiamenti continuano la tendenza che abbiamo visto in Windows 10, dove il sistema operativo consente l’uso di qualsiasi programma per impostazione predefinita. Tuttavia, in Windows 11, le domande di conferma per la modifica sono “molto probabilmente” di più.

Ci sono due modifiche funzionali nell’attuale versione beta di Windows 11 che rendono ancora più fastidioso il cambio di browser. La prima modifica è che il sistema operativo non visualizza più una finestra che chiede all’utente se desidera cambiare browser la prima volta che fa clic su un collegamento dopo aver installato un nuovo browser.

La seconda modifica è che lo schermo con App predefinite ha rimosso le categorie generali di app disponibili in Windows 10. Windows 10 consente di impostare l’app predefinita per e-mail, mappe, lettori musicali, visualizzatore di foto, lettore video e altro. Tuttavia, Windows 11 consente all’utente di selezionare un’app e quindi fare lo stesso per diversi tipi di file separatamente.

image.png.cad1865e697dde93a1878cf90ebc0ffa.png

Quando si cerca di cambiare l’applicazione predefinita che si occupa di file .htm e .htm html da Edge a qualcos’altro, Windows 11 coglie l’occasione per assicurarsi che l’utente sia assolutamente sicuro di voler davvero apportare quel cambiamento.

Generalmente, queste modifiche rappresentano una “ricerca infinita” all’interno di Windows per ricordare all’utente che il sistema operativo è stato fornito con il proprio browser. Tuttavia, alcuni utenti non devono leggere costantemente su “quanto è buono il bordo” anche quando scelgono di cambiarlo. E durante l’installazione di Chrome, il processo richiede molto tempo, ma con Firefox non è così e non sono necessari ulteriori clic quando l’utente sceglie “Imposta come predefinito”.

READ  Come Android 12 ti consente di personalizzare la tavolozza dei colori del tuo telefono

image.png.fdb9dc2c4c346efad1c14c53375f9e6f.png

Tuttavia, il modo in cui Windows 11 gestisce i tipi di file meno noti (come i file .svg o .shtml) è in realtà più facile da visualizzare. È conveniente per l’utente vedere ogni estensione di file che ogni applicazione può aprire e le applicazioni responsabili dell’apertura, e il modo in cui Windows 11 lo offre è un enorme miglioramento rispetto a Windows 10.

L’annullamento delle due modifiche precedenti potrebbe risolvere problemi pratici. Nel frattempo, alcuni produttori di browser sembrano aver capito come rendere meno doloroso il processo di modifica dell’app predefinita.



  • ahah

    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *