L’Ucraina farà bene all’Eurovision 2022 e lascerà la favorita

Schermata di Youtube La Kalush Orchestra rappresenterà l’Ucraina all’Eurovision 2022.

Schermata di Youtube

Musica – svolta. Gli organizzatori dell’Eurovision hanno confermato lunedì 14 marzo che l’Ucraina parteciperà effettivamente all’edizione 2022 della competizione, in programma dal 10 al 14 maggio a Torino, in Italia.

La produttrice esecutiva Simona Martorelli ha affermato che la delegazione ucraina ha confermato la sua partecipazione e ha inviato tutti i documenti richiesti in tempo. “È molto impressionante, data la situazione”, ha detto quest’ultimo.

Il candidato ucraino è un gruppo chiamato Kalush Orchestra, i cui membri eseguiranno una ninna nanna rap intitolata Stefania. Rivolgendosi alla madre, questa canzone include musica tradizionale ucraina. Le sue parole includono questa frase simbolica: “Troverò sempre la strada di casa anche se tutte le strade saranno distrutte”.

Dai un’occhiata alla canzone “Stefania” della Kalosh Orchestra di seguito:

Gli artisti cercheranno di registrare un video, che tutti i partecipanti devono inviare agli organizzatori nel caso in cui non siano in grado di esibirsi fisicamente sul palco dell’evento estremamente popolare, che è stato visto da decine di milioni di spettatori in tutto il mondo, ha detto Simona Martorelli. “Fortunatamente, saranno in grado di farlo”, ha aggiunto.

Questa decisione è arrivata perché il candidato originariamente scelto per rappresentare l’Ucraina è stato escluso dalla competizione poco meno di una settimana prima che la Russia invadesse. Non dagli organizzatori dell’Eurovision, ma dal governo ucraino. la ragione? Alina Bash sarebbe andata in Crimea, il territorio ucraino annesso alla Russia, nel 2015. Tuttavia, l’Ucraina vieta ai suoi potenziali candidati all’Eurovision di partecipare al concorso se si recano in Crimea o in Russia.

READ  A. Zaoutsos: il creatore greco del parco robotico Jurrasic Park in Cina Kitchen, Travel & Travel

Kaloch Orchestra, in cima alle classifiche

Questa azione risale al 2019, anno in cui l’attrice ucraina dell’epoca, la cantante Anna Korsun, fu costretta ad abbandonare la competizione, e fu accusata dal governo ucraino di fare “tour del paese aggressore”. (Capire qui, Russia) e pianificare “di farlo in futuro”, “senza vedere nulla di inaccettabile”, usando le parole del vice primo ministro ucraino Vyacheslav Kirilenko su Twitter.

L’Eurovision è sempre stata teatro di conflitti tra Ucraina e Russia. Gli organizzatori del concorso lo sanno bene. Hanno annunciato, il giorno dopo l’invasione russa, l’esclusione di qualsiasi delegazione ufficiale russa dall’edizione 2022 di quest’anno sul tema della pace.

Ciò avrebbe potuto andare contro i valori dell’Eurovision, una competizione che, secondo questo stesso comunicato stampa, promuove lo scambio e la comprensione tra i paesi, ma anche una celebrazione della diversità culturale attraverso la musica, come ha spiegato l’European Broadcasting Union.

La partecipazione dell’Ucraina ha già suscitato molto scalpore. secondo BFM TVI membri della Kalush Orchestra sono già i migliori candidati nell’arrangiamento provvisorio. Secondo i bookmaker, hanno il 34% di possibilità di vincere la coppa. Seguono il duo italiano Mahmoud e Blanco (17%) e la svedese Cornelia Jacobs (8%). Francia, raggiungerai solo l’undicesimo posto.

Vedi anche su HuffPost: Tom Odell canta la sua canzone “Another Love” per i rifugiati ucraini a Bucarest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.