Fiji First chiede al Presidente di seguire la legge – FBC News

Fiji First chiede al Presidente di seguire la legge – FBC News

17 parlamentari delle Fiji sono stati licenziati

I disordini continuano dapprima all'interno delle Fiji poiché il partito ora afferma che i 17 membri del partito licenziati stanno sfidando la legge suprema del paese, la Costituzione.

Ciò avviene dopo che il presidente del Parlamento Ratu Naikama Lalapalavu ha dichiarato ieri che i 17 rimarranno deputati fino a nuovo avviso.

Ratu Naigama dice che non intraprenderà alcuna azione in attesa di una consulenza legale.

L'articolo continua dopo l'annuncio

Il segretario generale capo ad interim delle Fiji, Faiyaz Koya, in una lettera a Ratu Naikama, afferma di essere profondamente preoccupato che l'ostinata negligenza della Costituzione e il tentativo di trascinare l'ufficio del presidente del Parlamento in qualsiasi atto illegale non solo indeboliranno e offuscheranno la posizione dell'augusto ufficio, ma andrà anche oltre. Minare la fiducia del pubblico nel nostro sistema parlamentare e nello Stato di diritto.

Koya afferma che ai sensi della Sezione 63, né di qualsiasi altra sezione della Costituzione delle Fiji né di alcuna legge scritta, l'Onorevole Presidente della Camera ha la facoltà di prendere una decisione unilaterale sulla questione purché l'Onorevole Presidente riceva notifica della casa.

Costituzionalmente e quindi giuridicamente, il signor Presidente deve attenersi alla notifica e non ha il potere di decidere altrimenti o di sospendere la questione, aggiunge.

Il Segretario generale ad interim afferma che se le persone interessate cercano di mettere in discussione o contestare la validità dei loro seggi parlamentari divenuti vacanti, devono, entro sette giorni dal seggio diventato vacante, presentare un ricorso alla Corte dei ritorni contestati vedere i loro seggi in Parlamento dichiarati vacanti. Questi membri sono diventati vacanti.

READ  Fauci nói vaccine là cách chống Omicron đáng tin nhất

Si aggiunge che se tali membri presentano tale richiesta al tribunale dei rimpatri contestato entro 7 giorni, i membri saranno sospesi dal Parlamento in attesa della decisione del tribunale dei rimpatri contestato ai sensi dell'articolo 63.

Fiji First afferma che, ai sensi dell'articolo 63(3) della Costituzione delle Fiji, il seggio di un membro del Parlamento diventa vacante “dopo aver ricevuto da parte del Presidente del Parlamento un avviso scritto” da parte del partito politico, firmato dal suo leader e dal Segretario generale, indicando se il membro o i membri hanno votato o non hanno votato, a seconda dei casi, contrariamente alle istruzioni impartite dal partito politico, senza ottenere la previa autorizzazione del partito politico.

Koya afferma che la notifica del 30 maggio 2024 di Fiji First, debitamente firmata dal leader e dal segretario generale ad interim, elencava i nomi delle 17 persone che non avevano aderito alle direttive emesse dal partito.

Si prosegue affermando che non vi è alcuna controversia su chi fosse il comandante e segretario generale ad interim il 30 maggio, compreso il riconoscimento da parte del Parlamento delle persone che ricoprivano tali posizioni.

Sedici deputati hanno votato a favore del rapporto della commissione per le remunerazioni, che raccomandava di aumentare gli stipendi e le indennità dei deputati.

I parlamentari sono Moses Politavo, Sanjay Kirpal, Simi Koroilavisao, Shaleen Kumar, Virendra Lal, Iwani Nevalorua, Sachida Nand, Vijay Nath, Viliam Naupoto, Ratu Josaya Niyudamo, Benyoni Rafunawa, Taito Rukumatu, Enya Serwiratu, Alipati Toikulu, Naisa Tuinasiva e John . Asamati.

È stato licenziato anche Alvik Maharaj, che faceva parte del comitato per la remunerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *